Pino Daniele, la dedica della figlia Sara: "Sono sempre quella bambina, tu sei con me"

pino daniele figlia sara

Nove anni fa moriva il cantautore napoletano Pino Daniele: il ricordo commosso della figlia Sara. La foto su Instagram commuove l'Italia

Senza dubbio uno dei più grandi artisti della storia della musica italiana: Pino Daniele se ne andava 9 anni fa, lasciando della città di Napoli lo stesso vuoto che avrebbe poi travolto, qualche anno più tardi la città di Partenope con la morte di Maradona. Nella città che vive nel segno di pochi ma grandiosi nomi, la loro morte rappresenta una ferita che sembra non voler essere mai rimarginata. Come se, sanguinando, possa scongiurare il rischio dell'oblio che incombe su tutti coloro che hanno terminato il loro viaggio terreno. Ma per uno come Pino Daniele ciò non accadrà mai. Al di là della marea di cliché che la stessa Napoli porta avanti, infatti, una cosa è vera, e non solo a parole: la musica del Nero a Metà suona realmente in tutti i negozi, almeno del centro storico di Partenope. 

Pino Daniele, la figlia Sara lo ricorda con un bellissimo post su Instagram: "Tu sei sempre vicino a me"

E a riaprire la ferita della scomparsa, davvero troppo presto, di questo gigante della musica, è sua figlia Sara Daniele. Un post su Instagram per ricordare il papà, morto in seguito a complicanze cardiache il 4 gennaio 2015 a Roma, dove viveva.
Una foto, forse scattata proprio da lei bambina, sul sedile posteriore di un'auto. Si vede Pino Daniele mentre guarda fuori dal finestrino, in un'espressione pensierosa. La mano sulla guancia, e lo sguardo perso. Uno scatto bellissimo, arricchito dalle parole di chi, all'epoca, lo realizzò. "Mi sento ancora quella bambina che ti guarda dal sedile posteriore della macchina e cerca di stringere la tua mano. Non è cambiato niente. Sono sempre io", scrive Sara Daniele su Instagram. E conclude: "E tu sei vicino a me".

pino daniele figlia sara 1

Centinaia i commenti di sostegno e affetto che Sara Daniele sta ricevendo in queste ore, dopo la pubblicazione di questo pezzo di cuore.

La grandezza di Pino Daniele per Napoli

Una costante colonna sonora, la musica di Pino Daniele per Napoli. Un infinito ripetersi delle note, familiarissime, suonate dalle mani di un artista che dal grande pubblico italiano è stato conosciuto solo nella sua ultima fase, la più pop. Ma gli amanti del cantautorato italiano lo sanno bene: il Pino Daniele golden, quello che gli ha fatto guadagnare quel posto così speciale nel cuore dei suoi conterranei, era un altro. Spavaldo, scontroso, incavolato, polemico. Malinconico, a tratti straziato, straziante, persino la sua voce, agli inizi, era diversa. Il falsetto che gli italiani amano in canzoni come Se tu fossi qui, Che male c'è, Stare bene a metà, e ancora Se mi vuoi cantata con Irene Grandi, non c'è nei brani della sua gioventù. In cui era impegnato a denunciare quel che a Napoli non funzionava, ma in un tono canzonatorio, apparentemente leggero. 

Canzoni che hanno fatto la storia di Napoli, e che l'hanno descritta nei minimi particolari. Come solo un napoletano può fare. 

LEGGI ANCHE >>> Sardegna, vacanze all'italiana per Sara Daniele: angolo di paradiso con acque turchesi