L'umanità può fare la fine dei dinosauri a causa dell'intelligenza artificiale? Un inquietante studio con gli esperti del settore rivela le possibilità

L'umanità può fare la fine dei dinosauri a causa dell'intelligenza artificiale? Un inquietante studio con gli esperti del settore rivela le possibilità

È l'alba di una nuova era o l'inizio della fine? L'intelligenza artificiale (IA) si sta evolvendo a ritmi sorprendenti, suscitando domande e preoccupazioni sull'impatto futuro sull'umanità. Alcuni scienziati temono che l'IA possa addirittura superare le capacità umane, portando a scenari impensabili. Ma quali sono le reali prospettive e i rischi connessi a questa rivoluzione tecnologica?

La storia umana è costellata di svolte tecnologiche che hanno modificato irrimediabilmente il corso della civiltà. Dall'invenzione della ruota alla rivoluzione industriale, ogni nuovo progresso ha portato con sé sfide e opportunità. Oggi, ci troviamo di fronte a una possibile svolta epocale che ha come protagonista l'intelligenza artificiale. Sono molti gli esperti che guardano a questa tecnologia con un misto di ammirazione e preoccupazione nei confronti del fatto che una macchina potrebbe presto superarci in intelligente e capacità. È un tema che non riguarda solo gli esperti del settore, ma tutti noi.

Uno degli aspetti più intriganti e, al tempo stesso, inquietanti dell'IA è la sua potenziale capacità di superare l'intelligenza umana. Uno studio recente, condotto su 2.778 ricercatori attivi nel campo dell'IA, ha rivelato che una maggioranza di loro (58%) crede esista una probabilità del 5% che l'IA possa causare l'estinzione dell'umanità o altri eventi catastrofici. Questa percentuale, pur sembrando bassa, sottolinea un sentimento di allarme diffuso tra gli esperti. Ma quanto è reale questo rischio? Cosa dicono esattamente gli scienziati?

L'intelligenza artificiale supera l'umanità: quando la fantascienza incontra la realtà

Secondo lo studio, entro i prossimi 20 anni, c'è il 50% di possibilità che l'IA riesca a superare le prestazioni umane in una vasta gamma di compiti. Dalla composizione di canzoni al livello di Taylor Swift fino alla realizzazione di siti per l'elaborazione dei pagamenti, l'IA potrebbe presto diventare un protagonista insostituibile nella nostra vita quotidiana. Eppure, ci sono compiti più complessi, come l'installazione di impianti elettrici o la soluzione di misteri matematici, per cui si prevede ci vorrà più tempo. Ma, nel complesso, l'orizzonte temporale suggerito dagli esperti è sorprendentemente vicino.

Queste stime, per quanto impressionanti, non sono tuttavia prive di critiche. Gli autori dello studio sottolineano che gli esperti di IA non sono esatti nella previsione della sua evoluzione. Inoltre, ricerche precedenti hanno dimostrato che le previsioni degli esperti in IA non sono state più accurate di quelle del pubblico generale nel lungo periodo. È possibile, quindi, che il settore dell'IA attraversi un altro "inverno", un periodo di stagnazione, come già accaduto in passato.

L'umanità può fare la fine dei dinosauri a causa dell'intelligenza artificiale? Un inquietante studio con gli esperti del settore rivela le possibilità
L'intelligenza artificiale può rivoltarsi contro l'umanità?

Le preoccupazioni immediate: i rischi per la democrazia

Il progresso tecnologico è una lama a doppio taglio. E l'intelligenza artificiale sicuramente non fa eccezione da questo punto di vista.  Al di là delle prospettive a lungo termine, ci sono preoccupazioni immediate che gli stessi ricercatori hanno espresso. Più del 70% dei partecipanti allo studio ha espresso preoccupazioni sostanziali o estreme su scenari come i deepfake, la manipolazione dell'opinione pubblica, l'autoritarismo, il peggioramento della disuguaglianza economica, la disinformazione. Tutti aspetti che mettono la democrazia a rischio.

"Possediamo già la tecnologia che potrebbe seriamente minare la democrazia", afferma uno degli scienziati americani. Con l'avvicinarsi delle elezioni del 2024 negli Stati Uniti, questi timori diventano ancora più concreti e urgenti. La questione non è quindi soltanto se l'IA supererà un giorno l'uomo, ma anche come stiamo gestendo oggi questa potente tecnologia.

LEGGI ANCHE: Ragazzino di 13 anni batte l'Intelligenza Artificiale e diventa il primo essere umano a finire Tetris