Napoli, scoppia la polemica per le parole del padrone di Rose, il Pitbull scomparso e poi ritrovato: "Dio devi ringraziarlo"

Napoli, scoppia la polemica per le parole del padrone di Rose, il Pitbull scomparso e poi ritrovato: "Dio devi ringraziarlo"

Il ritrovamento di Rose, il Pitbull scomparso a Napoli, ha scatenato un'ondata di emozioni positiva ma anche dato vita a una polemica in città. Dopo cinque giorni di ricerche incessanti e appelli disperati sui social, il ritrovamento del cane ha acceso dibattito pubblico.

Per cinque giorni interi, la storia di Rose, una giovane femmina di Pitbull, ha tenuto con il fiato sospeso i napoletani. La sua scomparsa, avvenuta durante una passeggiata, ha sollevato preoccupazioni e timori, alimentati dai commenti sui social network. L'ipotesi che Rose potesse essere stata rapita per l'allevamento abusivo di cuccioli ha aggravato la tensione. La città si è mobilitata con telefonate e volantini e i proprietari addirittura promesso 5.000 euro di ricompensa.

La svolta è arrivata con un avvistamento nel quartiere Arenella. I proprietari, nel frattempo, non hanno risparmiato sforzi, battendo strade e vicoli della città, chiedendo notizie e distribuendo foto di Rose. La loro determinazione e la speranza quasi perduta hanno commosso la comunità, che si è unita nella ricerca del cane smarrito.

Napoli, scoppia la polemica per le parole del padrone di Rose, il Pitbull scomparso e poi ritrovato: "Dio devi ringraziarlo"
La foto di Rose, il Pitbull ritrovato a Napoli

Il lieto fine della storia del Pitbull scomparso a Napoli e la polemica

Il ritrovamento di Rose ha generato un misto di sollievo e polemica. Mentre molti si sono rallegrati del ritrovamento prima della notte di Capodanno e dei fuochi d'artificio che sarebbero potuti risultare fatali per l'animali, altri hanno sollevato una dura polemica. Tanti, infatti, hanno criticato le parole ingiuriose nei confronti di Dio che il padrone del cane pronuncia al momento del ritrovamento del Pitbull sulla tangenziale di Napoli. Inizialmente, il padrone incredulo bestemmia e, poi, alla fine del filmato, con il cane tra le braccia, ringrazia il Signore.

"Capisco che in certe situazioni perdi i freni inibitori ma la bestemmia proprio no", ha commentato un utente del web. "Devi ringraziarlo Dio, non bestemmiare ! Bentrovata piccola", ha scritto un'altra persona indignata. Tuttavia, alcuni hanno difeso il padrone di Rose. "Scarico di adrenalina, tutto normale, capita, conta solo la bellissima notizia, evviva!", ha risposto una signora alle accuse contro il padrone del Pitbull. "Avrei detto le stesse parole dato l'amore che provo per le mie bestiole! Non perché sono abituata a dirle ma per il solo fatto di scaricare tutta la paura di averle perse", ha commentato un altro utente del web.

Un epilogo che fa riflettere

"Non c'è fedeltà che non tradisca almeno una volta, tranne quella di un cane", diceva il famoso zoologo Konrad Lorenz. Forse è per questo che il padrone si sia lasciato andare in quel modo al ritrovamento dell'animale. Il legame tra un animale domestico e il suo proprietario è unico e indissolubile, e la vicenda di Rose ne è una testimonianza tangibile. Tuttavia, restare lucidi e mostrare sangue freddo anche nei momenti più emotivi è una caratteristica da non sottovalutare.

LEGGI ANCHE: Napoli: perde una gamba in un incidente, Angela torna a ballare grazie a una protesi: "Ma è mamma la mia supereroina"