Palermo, annuncio di lavoro da fame di un noto marchio di vestiti: "Quando c'era il reddito offrivano 500 euro al mese, guardate ora quanto"

Palermo, denuncia l'annuncio di lavoro di un grande marchio di abbigliamento: "Prima dell'abolizione del reddito offrivano 500 euro al mese, guardate ora quanto"

L'annuncio di lavoro a Palermo di un grande marchio di abbigliamento ha scaturito una denuncia sul web: i dettagli da brividi dell'offerta.

A Palermo, città ricca di storia dove la vita scorre tra le strade animate da un calore tutto mediterraneo, un recente annuncio di lavoro ha scatenato un'ondata di indignazione. Un noto marchio di abbigliamento, di cui per motivi di privacy non faremo il nome, ha offerto posti di lavoro a condizioni che molti hanno definito "da fame". Questo episodio non è solo una notizia di cronaca, ma il riflesso di una realtà più ampia e complessa che affligge il Sud Italia, in particolare i giovani in cerca di opportunità lavorative.

La situazione lavorativa nel Mezzogiorno d'Italia è da tempo motivo di preoccupazione. Tassi di disoccupazione elevati, soprattutto tra i giovani, e un tessuto economico che fatica a offrire opportunità stabili e remunerative sono la norma. Questa crisi occupazionale ha radici profonde, legate a una serie di fattori: dallo storico divario economico e infrastrutturale tra Nord e Sud del paese, alla mancanza di investimenti significativi in settori chiave L'abolizione del reddito di cittadinanza da parte dell'attuale Governo, come denunciato sul web, sembra aver aggravato ancora di più una situazione già di per sè tragica.

Annuncio di lavoro choc a Palermo: la denuncia

Una ragazza ha denunciato l'annuncio di lavoro misero su un gruppo Facebook. Il marchio di abbigliamento, è alla ricerca di un assistente alle vendite da inquadrare con un contratto di stage part-time di 3 mesi. La paga mensile, a fronte di 30 ore di lavoro settimanali, è di 375 euro. Ovvero, poco più di 3 euro all'ora. Uno stipendio da fame. L'azienda è alla ricerca di una figura senza esperienza e motivata che dovrà supportare il cliente durante il processo di acquisto, mantenere ordinato il locale e organizzare e rifornire lo stock.

"Non sia mai che la motivazione sia l'azienda a darla con un salario decente", ha commentato un utente del web. In molti, però, hanno fatto notare che questo annuncio gira già da un annetto e che prima la paga offerta era diversa. "Prima c'era il Reddito di Cittadinanza e per questo offrivano 500€ al mese, ora che l'hanno tolto non hanno più concorrenza e possono tornare a fare gli squali", ha denunciato un signore. Altre persone hanno denunciato la stessa cosa. "Vabbè questo è schiavismo e sotto sotto la soglia di povertà. Vorrei capire se c’è gente che ci va! Che schifo di paese!", ha scritto una signora indignata.

Palermo, denuncia l'annuncio di lavoro di un grande marchio di abbigliamento: "Prima dell'abolizione del reddito offrivano 500 euro al mese, guardate ora quanto"
I dettagli dell'annuncio di lavoro a Palermo

LEGGI ANCHE: Catania, datore offre lavoro a 2,70 euro all'ora ma i requisiti richiesti al custode notturno sono ancora più assurdi