Taranto, la selezione di lavoro come aiuto magazziniere prevede un questionario di 242 domande: ecco alcune delle più assurde

Taranto, la selezione di lavoro come aiuto magazziniere prevede un questionario di 242 domande: ecco alcune delle più assurde

A Taranto, un'azienda di strumenti musicali cerca un aiuto magazziniere tramite un questionario di 242 domande: eccone alcune.

Nel variegato panorama del mercato del lavoro, non è inusuale trovare offerte di lavoro sempre più insolite e curiose. Un esempio eclatante è rappresentato da un recente annuncio di lavoro che ha attirato l'attenzione per il suo requisito singolare: un questionario di ben 242 domande da compilare prima di essere presi in considerazione per il ruolo. Questo annuncio, al di là della sua particolarità, mette in luce una tendenza emergente nel settore delle risorse umane: la ricerca di approcci innovativi e talvolta estremi per valutare i candidati.

Queste tecniche di selezione insolite sono spesso il frutto di un desiderio di andare oltre i criteri tradizionali di valutazione, come il curriculum vitae o l'esperienza lavorativa, cercando di scavare più in profondità nella personalità e nelle competenze dei potenziali impiegati. Tuttavia, esse possono anche sollevare domande sulla pertinenza e l'efficacia di tali metodi. Così, un'azienda di strumenti musicali con sede a Taranto chiede al futuro aiuto magazziniere di compilare un questionario di 242 domande per valutare la sua adattabilità al ruolo da ricoprire. L'annuncio, presente sul sito web dell'azienda, non specifica gli orari di lavoro e la paga ma spiega solo che il contratto è full-time e a tempo determinato. Tra gli altri requisiti, il datore di lavoro richiede precisione, organizzazione, buone capacità relazionali, buone conoscenze del pacchetto Office, flessibilità e disponibilità.

Lavoro a Taranto: il questionario di 242 domande

Ma veniamo al punto dolente dell'annuncio di lavoro. Infatti, dopo aver letto tutte le informazioni disponibili, la piattaforma online ci chiede di partecipare a un questionario conoscitivo di 242 domande. Incuriositi da questa insolita modalità di selezione, abbiamo provato a rispondere alle domande del questionario e, alcune di esse, sono davvero strane. A ragion del vero, la piattaforma da anche la possibilità di non partecipare al questionario, specificando che, però, le informazioni verranno richieste in fase di colloquio.

In ogni caso, ciò non giustifica alcune delle domande presenti nel questionario che, a nostro avviso, non hanno nulla a che fare con la posizione da ricoprire. Per esempio, al candidato viene chiesto se è bravo a raccontare a barzellette. Oppure, se durante le giornate di maltempo è più triste del solito. Non mancano quesiti sulle capacità motorie del candidato: "Quando ascolti della musica buona per ballare, difficilmente riesci a restare fermo?". "Sono molte le persone che ti seguirebbero in capo al mondo?", chiede il datore al candidato. Insomma, le domande sono molto diverse tra di loro, ma in molti casi ci siamo chiesti che cosa abbiano a che fare con la mansione di aiuto magazziniere in un'azienda produttrice di strumenti musicali. Non sembrano strane anche a voi?

Taranto, la selezione di lavoro come aiuto magazziniere prevede un questionario di 242 domande: ecco alcune delle più assurde
Alcune delle domande presenti nel questionario

LEGGI ANCHE: Sicilia, titolare le offre contratto di lavoro full time: "Ti pago bene, ma dovrai fare anche questo: sono disgustata"