Calabria, Domenico muore a 13 anni a scuola: tragedia nell'ora di ginnastica. "Ciao, piccolo angelo", comunità a lutto

calabria domenico 13 anni

Calabria, Domenico vittima di un malore fatale: la tragedia colpisce la comunità di San Costantino Calabro. Il ragazzo di 13 anni è morto a scuola dopo una lezione di educazione fisica. Sgomenti i compagni di classe

Notizie che fanno male al cuore, che straziano e fanno chiedere: perché? Un destino crudele ha strappato al suo futuro Domenico, ragazzino di 13 anni che ieri si è improvvisamente spento mentre era a scuola. La tragedia è avvenuta in Calabria, nel piccolo comune di San Costantino Calabro, località di poco più di duemila abitanti della provincia di Vibo Valentia.
Il dramma, assurdo, si è consumato nella scuola media che il ragazzino adolescente frequentava. Una giornata come tante, in attesa del periodo più bello dell'anno, il più desiderao dallo studente: le feste natalizie.

La classe di alunni viveva l'ora di lezione più spensierata, la più divertente, ovvero quella di educazione fisica. Terminata la lezione, però, accade l'irreparabile: Domenico, d'improvviso, si accascia al suolo. In un primo momento, probabilmente, tutti pensavano ad un semplice svenimento, alla perdita temporanea di sensi dopo, forse, un impegno fisico eccessivo. Ma Domenico, nonostante i diversi tentativi di rianimarlo, non si sveglia. L'allarme scatta subito: la scuola chiama all'istante il 118, e un'ambulanza si precipita sul posto.

Calabria, Domenico muore a 13 anni: malore a scuola nell'ora di educazione fisica

Il personale del 118 provenienti dall’ospedale di Vibo Valentia accorso sul posto ha provato a rianimare il 13enne, purtroppo invano, fino a doverne constatare il decesso. Sotto shock i compagni di classe del ragazzino, che hanno visto il loro amico e coetaneo spegnersi sotto i loro occhi, letteralmente tra le loro braccia. Gli studenti erano pronti a raggiungere le classi: era una giornata scolastica come tante.

calabria domenico
Il cordoglio della comunità di San Costantino Calabro su Facebook


A quanto si apprende, ad uccidere il povero Domenico sarebbe stato un infarto fulminante. In tutti i casi, un malore fatale che non ha lasciato scampo al 13enne. Nei prossimi giorni potrebbe essere disposta, sulla salma dello studente, un esame autoptico, così da chiarire le esatte motivazioni di questa tragica morte. Sul posto, oltre all'ambulanza, anche i carabinieri della locale stazione, che hanno effettuato i rilievi di rito, avviando le indagini. Lutto nella comunità di San Costantino Calabro, il cui sindaco Nicola Derito, ha disposto per domenica una giornata di lutto.