"Perché i sedili dei bus hanno i pattern colorati e i disegni geometrici", dopo questa rivelazione, non ti siederai più sui mezzi pubblici

"Perché i sedili dei bus hanno i pattern colorati e disegni geometrici", dopo questa rivelazione, non ti siederai più sui mezzi pubblici

Claudio Valletta, un divulgatore scientifico attivo sui social, ha spiegato in un video perché i sedili dei bus hanno, di solito, un pattern colorato e variopinto.

Nelle grandi città dinamiche e in movimento costante, il trasporto pubblico rappresenta una componente vitale dell'organizzazione della vita quotidiana. Autobus, tram e metropolitane non sono solo mezzi di spostamento, ma arterie pulsanti che permettono alle metropoli di respirare e funzionare. Questi mezzi di trasporto offrono una soluzione accessibile e spesso efficiente per muoversi nelle città congestionate, riducendo il traffico e l'impatto ambientale dovuto all'uso eccessivo di veicoli privati.

Tuttavia, come ogni medaglia ha il suo rovescio, anche il trasporto pubblico presenta alcuni inconvenienti. I mezzi, per esempio, possono essere affollati, soprattutto durante le ore di punta, quando studenti, lavoratori e turisti si affollano in uno spazio ristretto, a volte dovendo affrontare ritardi. Questo può portare a situazioni di disagio e stress per i pendolari, che devono bilanciare i vantaggi del trasporto pubblico con la necessità di un viaggio confortevole e tempestivo. A questo si aggiunge una gestione non sempre ottima da parte delle aziende del trasporto pubblico locale che peggiora ancora di più la situazione. Per questi motivi, spesso, i cittadini preferiscono spostarsi con la propria autovettura, evitando l'imprevedibilità dei mezzi di trasporto. Dopo aver scoperto quest'ulteriore dettaglio, probabilmente, anche molti di voi decideranno di boicottare il trasporto pubblico, o, quantomeno, di non sedersi sui sedili.

"Perché i sedili dei bus hanno i pattern colorati e disegni geometrici", dopo questa rivelazione, non ti siederai più sui mezzi pubblici
Molti sedili di bus in tessuto hanno dei pattern strani e confusionari

Perché i sedili dei bus hanno quei colori

Nella maggior parte dei bus del trasporto pubblico, i sedili hanno un pattern colorato e variopinto, a volte anche psichedelico. E, secondo il divulgatore Claudio Valletta non si tratta affatto di una scelta solamente stilistica. Infatti, in un video diventato virale sui social, Claudio ha spiegato che il colore strano dei sedili è scelto per nascondere la sporcizia e la polvere che si accumula. "Sono proprio questi colori a nascondere la polvere e lo sporco e non ci rendiamo conto su cosa ci stiamo sedendo", ha rivelato il divulgatore.

I motivi dietro tutto ciò sarebbero due. In primo luogo, i pattern colorati nascondono il tessuto e, poi, i disegni geometrici e fitti sono pesanti per l'occhio umano. "Quand'è l'ultima volta che avete guardato a lungo un sedile di un autobus?", ha chiesto Claudio agli spettatori del video. "Pensaci, anzi non ci pensare, la prossima volta che prenderai un mezzo pubblico", ha concluso il suo video Claudio con ironia. In ogni caso, e per fortuna, alcuni mezzi pubblici usano i sedili in plastica rigida che, da questo punto di vista, risultano molto più igienici.

LEGGI ANCHE: Roma, va al minimarket di quartiere, compra una busta di sale e mostra lo scontrino: "Ecco perché preferisco le grandi catene"