Bonus natalizio 'esagerato' in busta paga, datori generosissimi: "La giusta ricompensa per il lavoro svolto"

bonus natalizio (2)

Il bonus natalizio ricevuto da un gruppo di fortunatissimi dipendenti: l'azienda per cui lavorano ha deciso di premiarli per l'ottimo lavoro svolto

Di storie del genere, a quanto pare, se ne sente ancora parlare. Certo, sono rarissime, ma non impossibili. Stiamo parlando di aziende che gratificano i propri dipendenti con regali e bonus, per ringraziarli dell'ottimo lavoro svolto. E' accaduto a Baltimora, città del Maryland, Stati Uniti, dove un'azienda ha messo in busta paga un bonus natalizio davvero esagerato.
Un caso simile ve lo avevamo raccontato in un recente articolo: un calzaturificio in Toscana ha regalato ai suoi lavoratori un viaggio a Parigi. Weekend da sogno, tutto spesato (hotel e volo) in una delle città più belle del mondo. Ricompensa per i grandi sforzi profusi nel raggiungimento di un solo, unico obiettivo di gruppo. Un ottimo modo per far sentire il lavoratore al centro di un progetto, e non trattandolo, dunque, alla stregua di una macchina, di un numero. Valorizzare le persone e il loro potenziale: una filosofia assai vincente, anche se non tanto di frequente attuata.

Di casi, dicevamo, simili, però, esistono ancora. Quello di cui vi raccontiamo oggi ci porta nella città di Baltimora, nello Stato americano del Meryland. Protagonista della vicenda è l'azienda St. John Properties, una delle società immobiliari commerciali private più grandi e di maggior successo della nazione.
Ebbene, nel momento in cui, durante una cena aziendale, ai dipendenti viene consegnata la busta con il regalo di fine anno, accade l'imprevedibile. Scordatevi i soliti regali natalizi: quel che trovano in busta i lavoratori è qualcosa di davvero fuori dal comune.

bonus natalizio 3

Bonus natalizio esagerato: 40mila euro a testa in regalo, datori di lavoro più che generosi

Il bonus natalizio ritrovato in busta ammonta a un totale di 8 milioni di sterline da dividere tra tutti i circa 200 dipendenti. In euro, diviso per ogni lavoratore, il bonus prevede un regalo di circa 40mila euro a testa. Datori di lavoro esageratamente generosi, verrebbe da pensare. Merito dell'ottimo lavoro svolto, ha spiegato l'azienda, che, evidentemente, se lo poteva proprio permettere. Un ottimo introito in quell'anno ha consentito ai titolari di offrire un bonus natalizio tanto generoso, ma, c'è da dire, che avrebbe benissimo potuto far finta di nulla e tenersi tutto in cassa.

L'importanza di includere bonus in busta paga per gratificare i dipendenti e potenziare i talenti ha avuto, però, la meglio: sintomo di un atteggiamento lavorativo moderno. I bonus possono avere un impatto significativo sia per i dipendenti che per l'organizzazione nel suo insieme. E in questo caso, si vede eccome.

LEGGI ANCHE >>> Padova, nelle canzoni di Natale 'Gesù' diventa 'Cucù', le maestre della scuola: "Perché lo abbiamo fatto", ma infuria la polemica