Roma, concorso aperto per laureati: 46 posti a tempo indeterminato, requisiti e dettagli

roma concorso laureati

Roma, concorso per laureati all'Università La Sapienza destinato a ricoprire 46 posti di categoria D. Vediamo tutti i dettagli, i requisiti richiesti ai candidati e tutti i dettagli

Nuova opportunità lavorativa a Roma. L'Università La Sapienza, il più grande ateneo d'Italia, ha da poche ore indetto un concorso pubblico per esami finalizzato a ricoprire 46 posti dell’area amministrativo-gestionale.
Il concorso, le cui candidature sono state aperte ieri, 19 dicembre, alle 15.45, è aperto fino a dopo le feste natalizie. Le candidature possono infatti essere inviate fino all'8 gennaio 2024, alle ore 17.
Vediamo nel dettaglio tutte le caratteristiche di questa nuova opportunità professionale.

Roma, concorso per laureati aperto a La Sapienza Università di Roma: requisiti e come accedere

A offrire questa opportunità lavorativa a Roma è, come detto, l'Università La Sapienza. Il concorso pubblico per esami è destinato a coprire 46 posti di categoria D, vale a dire dell’area amministrativo-gestionale. Una posizione ambita, dal momento che i posti in questione sono a tempo indeterminato. Le posizioni serviranno a ricoprire le esigenze dell’Amministrazione Centrale dell'Università romana.
La posizione economica offerta è di tipo D1, che corrisponde ad uno stipendio lordo di circa 1.844 euro al mese (netti, dunque, circa 1450).

Il codice del concorso è 46/D/AMMINISTRATIVI-2023. Nello specifico, i posti offerti sono così suddivisi:

  • I primi 14 posti sono esclusivamente riservati al personale di Sapienza Università di Roma che riveste la categoria C. I candidati devono essere in possesso degli stessi requisiti già previsti per l’accesso dall’esterno. Costoro, però, specifica il testo del bando, non devono aver ricevuto negli ultimi due anni sanzioni disciplinari più gravi del solo rimprovero scritto.
  • Altri 10 posti sono invece riservati a coloro che appartengono alle categorie di cui all’art.1014, comma 3, e all’art.678, comma 9, del D. Lgs. 15 marzo 2010, n.66.
  • Altri 5 posti, infine, sono riservati agli appartenenti alla categoria di cui all’art.18, comma 4, del D.L. 6 marzo 2017, n. 40 così come sostituito dall’art.1, comma 9-bis del D.L. 22 aprile 2023, n. 44 (convertito in legge il 21 giugno 2023, L. n. 74)

I posti che eventualmente non saranno ricoperti dal personale riservatario indicato alle specificate categorie, chiarisce il bando, in quanto pubblici saranno ricoperti, quindi, mediante l’utilizzo della graduatoria generale di merito.

roma concorso laureati (1)

I requisiti richiesti

Le materie e gli ambiti in cui sono richieste conoscenze, sono il diritto amministrativo, nozioni di contabilità delle Università Pubbliche, conoscenza del Piano Nazionale Ripresa e Resilienza (PNRR) nella Missione 4 (Istruzione e ricerca, procedure di controllo e rendicontazione), la normativa in materia di acquisizione di beni e servizi nella Pubblica Amministrazione. E ancora, competenze in fatto di legislazione universitaria, oltre che, va da sé, la conoscenza dello Statuto di Sapienza Università di Roma e il regolamento di Ateneo per l’Amministrazione, la Finanza e la Contabilità dell'università, e quello generale di organizzazione.

Ai candidati è richiesta una buona conoscenza della lingua inglese e quella delle apparecchiature e applicazioni informatiche più in uso. Per essere ammessi bisogna essere in possesso di un diploma di Laurea Magistrale o Laurea Specialistica o Laurea Vecchio Ordinamento. In alternativa, ammessi a partecipare anche chi ha conseguito una laurea triennale e che abbia un'esperienza
lavorativa regolarizzata da contratto di lavoro subordinato o parasubordinato presso Pubbliche
Amministrazioni, pertinente al posto messo a concorso, di durata pari ad almeno un biennio.

Per ulteriori dettagli, consultare direttamente il sito in inPa, portale del reclutamento, a questo link.

LEGGI ANCHE >>> Emilia-Romagna, enoteca sul punto di chiudere: "Non ne posso più", il motivo è assurdo