Filippo Turetta oggi compie 22 anni: possibile 'regalo' di compleanno in carcere

filippo turetta compleanno

Filippo Turetta, l'assassino di Giulia Cecchettin, compie oggi 22 anni: compleanno nel carcere di Montorio, in provincia di Verona

L'attenzione intorno al caso dell'omicidio di Giulia Cecchettin è sfumata, ma l'eco di questa terribile morte fa molto, molto rumore. La 22enne studentessa, prossima alla laurea, originaria di Vigonovo, è stata uccisa a coltellate. Giulia è sottoterra: per il suo assassino, invece, questo è il giorno del suo compleanno. Filippo Turetta oggi, 18 dicembre, compie 22 anni, gli stessi che aveva la ragazza a cui ha tolto la vita. Un compleanno amaro per il giovane, rinchiuso ormai da un mese nel carcere di Montoro. Da quando, cioè, dalla Germania è stato trasferito in Italia, dapprima a Venezia e poi nell'istituto detentivo dove ora è in attesa di processo.

Nei confronti di Turetta, il livello di vigilanza resta "elevato": per chi lo segue, infatti, l'oggi 22enne potrebbe compiere gesti di autolesionismo, anche se il livello di allerta è decisamente sceso negli ultimi giorni. Per questi motivi, Turetta si trova nel reparto di infermeria della prigione (trasferito da Psichiatria), da cui non è mai stato trasferito dal giorno del suo ingresso in carcere. Si trova in cella con un secondo detenuto, piuttosto più anziano, sulla sessantina.
Filippo Turetta, così come tutti gli altri detenuti, può svolgere solo determinate attività, come guardare la televisione, leggere libri e giornali, e anche giocare alla Playstation.

filippo turetta compleanno (2)
Giulia Cecchettin, uccisa a 22 anni a Vigonovo, in Veneto

 

Filippo Turetta, compleanno in carcere: 22 anni oggi, attesa visita dei genitori

Sono voci non ancora confermate, ma pare che Turetta potrebbe ricevere in carcere la visita dei genitori. Una sorta di 'regalo' per il suo compleanno, occasione per la famiglia di incontrare il giovane, con i quali i rapporti sono difficilissimi. Ricordiamo, infatti, che il primo incontro della mamma e del papà di Turetta è avvenuto con qualche giorno di ritardo rispetto al previsto, dal momento che la coppia di genitori si era rifiutata di incontrare il figlio, senza prima essere certi di una figura di sostegno psicologico presente durante il primo colloquio.

Turetta, a quanto trapelato da fonti interne al carcere di Montorio, sarebbe un detenuto particolarmente difficile da integrare. Sguardo basso e imbarazzato, il ragazzo trascorre per conto suo questa primissima fase di prigionia. Le indagini sono ancora in corso, e il ragazzo attende l'iter giudiziario che lo aspetta. Filippo Turetta è accusato di omicidio volontario: sull'ipotesi di reato potrebbero pesare anche le aggravanti di premeditazione, sequestro di persona e vincolo affettivo.

LEGGI ANCHE >>> Gino Cecchettin a Che tempo che fa: Italia in lacrime, perché oggi abbiamo bisogno delle sue parole