Emilia-Romagna, datore offre lavoro con paga di circa 9 euro all'ora ma i candidati fanno notare un dettaglio dell'annuncio

Emilia-Romagna, datore offre lavoro con paga di circa 9 euro all'ora ma i candidati fanno notare un dettaglio dell'annuncio

Un datore di lavoro ha pubblicato un annuncio in Emilia-Romagna in cui offre una paga di circa 9 euro all'ora: qualcosa però non torna.

In Italia, il mondo del lavoro sta vivendo un periodo complesso, dove sfide e opportunità si intrecciano in un equilibrio delicato. La necessità di manodopera in alcuni settori si scontra con i tanti annunci al limite dello sfruttamento che popolano il web. Quindi, la disoccupazione continua a essere un problema grave, soprattutto tra i giovani e le donne. Questa situazione è aggravata dalla controversia sul salario minimo. In Italia, a differenza di molti altri paesi europei, non c'è ancora un salario minimo garantito per legge, il che alimenta un dibattito acceso tra chi lo vede come un diritto fondamentale dei lavoratori e chi teme le possibili ripercussioni negative.

Sullo sfondo di tutto ciò, abbiamo trovato un annuncio in gruppo su Facebook che non ha per niente soddisfatto i potenziali candidati. L'annuncio di lavoro, molto probabilmente, riguarda un'azienda dell'Emilia-Romagna, visto che il candidato che ha pubblicato i dettagli vive a Modena. Il candidato ha pubblicato solo alcuni dettagli, quindi non possiamo sapere qual è il tipo di lavoro per il quale è stato pubblicato l'annuncio. Tuttavia, ciò non è di primaria importanza ai fini di quest'articolo. Infatti, la polemica riguarda la paga e l'orario. Il datore di lavoro offre al lavoratore una paga di 8,26 euro all'ora, senza però specificare se si tratti della paga netta o lorda. Fin qui tutto bene. Però, il candidato ha notato un dettaglio.

L'annuncio di lavoro a 9 euro all'ora in Emilia-Romagna: cosa c'è che non va

L'orario di lavoro sembra avere qualcosa di strano. Il lavoro full time, infatti, ha un'orario lavorativo che va dalle 8 di mattina alle 8 di sera con due ore di pausa. Il dipendete lavora 6 giorni su 7 con riposi. Il candidato che ha condiviso l'annuncio ha fatto dei calcoli: "Ok, quindi facendo i conti sarebbero 60 ore settimanali, senza nessuna possibilità di vita extra lavorativa poiché 8-20 implica stare lì prima e chiudere minimo 1/4 d'ora dopo senza calcolare il tragitto per arrivare sul luogo di lavoro". Insomma, secondo il candidato che ha rifiutato l'annuncio, il dipendente non avrebbe una vita al di fuori del lavoro.

Anche altri membri del gruppo hanno commentato l'annuncio e hanno espresso opinioni diverse rispetto a quelle del candidato. "A me sa tanto di spezzato, con quelle due ore di pausa, e non sembra male. E' ovvio che se accetti devi tener conto di dover stare tutto il giorno lì se non è vicino casa tua. Se non volete lavorare tutto il giorno cercate part time", ha scritto una signora. E voi, cosa ne pensate?

Emilia-Romagna, datore offre lavoro con paga di circa 9 euro all'ora ma i candidati fanno notare un dettaglio dell'annuncio
I dettagli dell'annuncio di lavoro che ha indignato il candidato

LEGGI ANCHE: Bergamo, scoppia la polemica sull'annuncio di lavoro: "Per un operaio questo contratto è sbagliato, guardate"