Veneto, cliente mostra lo scontrino truffa sui social, la replica della pasticceria: "Accuse passibili di diffamazione"

Veneto, cliente mostra lo scontrino truffa sui social, la replica della pasticceria: "Accuse passibili di diffamazione"

Sui social è andato in scena un duro battibecco tra una cliente e il titolare della pasticceria a causa di un presunto scontrino truffa.

Quest'estate gli scontrini sono diventati una tendenza virale sul web. I cittadini italiani hanno iniziare a mostrare e condividere sui social gli scontrini di qualsiasi loro attività, come se fosse diventato ormai un obbligo rendere partecipi gli altri di ogni momento della propria vita quotidiana. Scontrini economici, esagerati, giusti e ingiusti. Ne abbiamo visti davvero di tutti i colori. A quanto pare, però, la moda non è ancora svanita del tutto. Infatti, in giro per il web si possono ancora incontrare scontrini come quello che vi stiamo per mostrare.

Il documento di avvenuto pagamento è stato condiviso sui social da una signora rimasta delusa dalla presunta truffa ricevuta dalla pasticceria. Le voci dello scontrino, infatti, hanno qualcosa che non va. Troviamo quattro voci normali, 2 per il comparto bar e 2 per il comparto pasticceria, per un totale di 7 euro. Il sub-totale, però, viene poi annullato. Quindi, il totale da pagare è di 0 euro. La signora, evidentemente, ha pensato che la pasticceria in questo modo voleva eludere il fisco. "Il ristorante non vuole pagare le tasse", ha commentato un utente nei commenti. Tuttavia, a un certo punto, nella discussione è intervenuto il titolare della pasticceria.

La replica della pasticceria allo scontrino truffa

Il titolare della pasticceria è intervenuto a gamba tesa nella discussione, mettendo subito le cose in chiaro. "C'è stato un errore prontamente corretto dalla commessa se lei, signora, non ha preso lo scontrino giusto ci dispiace, ma la esorto a non presentare accuse passibili di diffamazione", ha scritto il proprietario. Tuttavia, il compagno della signora che ha pagato lo scontrino, non è rimasto soddisfatto della risposta e ha chiesto al titolare di mostrargli lo scontrino corretto. Il pasticciere, tuttavia, non ha potuto soddisfare la richiesta del cliente. "Sarà stato gettato nella spazzatura, assieme alle stupidaggini scritte qui", ha risposto a tono il titolare della pasticceria.

A prescindere da ciò, altri clienti abituali della famosa pasticceria di Valdagno, in Veneto, hanno difeso il titolare. "Mi sembra strano che in questa pasticceria succeda questo. Sarà stato un errore", ha scritto un utente. "Ci vado tutte le domeniche, mai avuto di questi problemi. Sempre avuto scontrino corretto", ha commentato una signora. Tutto lascia pensare che si sia trattato effettivamente di un errore casuale che non capita spesso. In effetti, anche il fatto che il titolare si sia preso la briga di intervenire nella discussione, sembra dimostrare che non abbia nulla da nascondere.

Veneto, cliente mostra lo scontrino 'truffa' sui social, la replica della pasticceria: "Accuse passibili di diffamazione"
Lo scontrino all'origine della discussione tra il cliente e il titolare della pasticceria

LEGGI ANCHE: Bologna, camionista si ferma al ristorante e mostra lo scontrino: "Pranzo completo per 8 euro"