Napoli, pestata a sangue dal fidanzato: come riesce a salvarsi, il gesto in extremis

napoli pestata fidanzato

Un nuovo caso di violenza contro le donne arriva questa volta da Napoli: una giovane donna pestata a sangue dal fidanzato ubriaco. Riesce a salvarsi quando lui si distrae

E' riuscita a salvarsi per il rotto della cuffia la donna di 35 anni che a Varcaturo, in provincia di Napoli, ha subito una tremenda aggressione da parte del compagno. L'uomo, 39 anni, era, a quanto pare, ubriaco. I due si trovavano nella stanza di un albergo, quando lui avrebbe iniziato a pestare la ragazza. Schiaffi, pugni e calci: la vittima avrebbe subito addirittura un tentativo di soffocamento. Lui le avrebbe infatti impedito di respirare, spingendole un cuscino sul viso. Per fortuna la giovane riesce a salvarsi, prima di subire una nuova aggressione. Il 39enne, che aveva assunto massicce quantità di alcol, avrebbe anche tentato di strangolarla: mani intorno al collo della malcapitata.

Finalmente lui si ferma, e in un momento di distrazione la donna fa la sua mossa, nel tentativo disperato di chiedere aiuto. La forza della disperazione la spinge ad afferrare il suo smartphone, e a inviare un messaggio al papà. "Aiutami": l'allarme inoltrato al genitore la salverà.

napoli pestata fidanzato 1

Napoli, pestata a sangue dal fidanzato ubriaco: tragedia sfiorata a Varcaturo

Siamo nel Comune di Giugliano, di cui Varcaturo è una frazione. Una zona d'estate popolata da turisti e vacanzieri, essendo questa un'area di balneazione. Probabilmente proprio in uno di quegli hotel che nella bella stagione accolgono i visitatori, stava per consumarsi una tragedia. La donna di 35 anni suo malgrado protagonista di questa annosa vicenda, sarebbe infatti stata in pericolo di vita.

Fuori controllo la lucidità di un fidanzato già manesco in passato, ma che, da ubriaco, diventa ancor più violento. Dopo l'invio del messaggio di aiuto al papà, l'uomo diffonde a sua volta l'allarme: i carabinieri, allertati, fanno irruzione nella camera d'hotel, e salvano la 35enne.
I militari hanno proceduto con l'arresto dell'uomo. La scena, intorno, era desolata: chiazze di sangue sul pavimento, e una donna allo stremo delle forze. Sul posto, chiamata dai carabinieri, un'ambulanza del 118 ha dapprima soccorso sul posto la donna, per poi trasferirla all'ospedale Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli. Una volta medicata, la 35enne si è poi recata in caserma, dove ha sporto denuncia verso il suo aguzzino.

LEGGI ANCHE >>> Rossella Cominotti, chi era la donna trovata morta in un hotel in Lombardia