Roma, altro che Expo2030: la stazione Termini della Metro B è un vero e proprio inferno

Roma, altro che Expo2030: la stazione Termini della Metro B è un vero e proprio inferno

Sta facendo il giro del web il video che ritrae l'inferno quotidiano dei passeggeri della Metro di Roma: la situazione alla stazione Termini.

Ha fatto molto scalpore la notizia dei giorni scorsi della sconfitta di Roma e dell'Italia per l'esposizione universale del 2030. La capitale del Belpaese, infatti, è stata protagonista di un vero e proprio fallimento per tutta l'Italia. Insieme a Riyad (Arabia Saudita) e Busan (Corea del Sud), Roma era tra le città finaliste che avrebbero potuto ospitare Expo2030. La classifica finale, data dai voti dei 165 delegati dell'organizzazione che organizza e gestisce le esposizioni universali, ha visto Roma all'ultimo posto con solo 17 preferenze. Busan, invece, ha terminato la corsa la secondo posto con 29 voti.

Sarà quindi Riyad a ospitare l'esposizione universale del 2030. Siccome la capitale saudita ha ottenuto più di 2/3 dei voti, non è stato necessario ricorrere al ballottaggio. Sebbene questo fallimento sia stato causato dal fatto che l'Italia aveva già ospitato recentemente un'esposizione universale (l'Expo di Milano del 2015), ciò non toglie che la gestione e lo stato in cui versa la capitale d'Italia abbiano influito sulla scelta finale. Il trasporto pubblico, in particolare, è la punta dell'iceberg di una città che non sta vivendo il suo periodo di massimo splendore.

L'inferno della stazione Termini della Metro B a Roma

Ogni giorno, i cittadini romani e i tanti turisti che arrivano da tutto il mondo per visitare la città eterna devono fare i conti con un trasporto pubblico che lascia a desiderare. Disagi, guasti e malfunzionamenti sono all'ordine del giorno. La tragica situazione è ben rappresentata da quanto accade ogni giorno, all'ora di punta, in una delle stazioni più trafficate e importanti per tutto il sistema del trasporto pubblico capitolino: Termini.

Roma, altro che Expo2030: la stazione Termini della Metro B è un vero e proprio inferno
La situazione sulla banchina della stazione Termini della Metro B di Roma. Fonte: Welcome to Favelas

Quando pendolari, turisti e studenti affollano la stazione Termini della Metro B, infatti, succedono scene come quelle delle immagini che vi stiamo per mostrare. La banchina è di fatto stracolma di gente, non c'è spazio per muoversi e i passeggeri sono impilati come delle sardine in una scatola. Il problema, ovviamente, è la frequenza troppo bassa dei treni. Prima di salire, i passeggeri sono costretti ad aspettare addirittura il passaggio di due o più treni. "A Roma il traffico tra un po’ lo beccheremo anche andando a piedi", ha commentato il video con ironia un ragazzo. "Hanno avuto il coraggio di candidare Roma per Expo2030, e poi si sorprendono che hanno preferito Riyad. Anche le favelas brasiliane sono messe meglio", ha denunciato, invece, un altro utente del web. In effetti, lo stato del trasporto pubblico romano non è per niente all'altezza della capitale d'Italia.

Roma, altro che Expo2030: la stazione Termini della Metro B è un vero e proprio inferno
L'altro latto della banchina
Fonte: Welcome to Favelas

LEGGI ANCHE: Belpietro durissimo contro le femministe scese in piazza a Roma il 25 novembre: "Cosa fanno alle donne in Palestina"