Fedez perde le staffe su Instagram: "Io vi spacco il...", con chi ce l'ha

fedez

Sfogo su Instagram di Fedez: attacchi agli hater che hanno augurato la morte a Leone, il figlio che il rapper ha avuto con Chiara Ferragni

Vi abbiamo raccontato nei giorni scorsi del vergogno attacco subito, sui social, da Leone Lucia, il bimbo di 5 anni primo figlio di Fedez e Chiara Ferragni. Come spiegato in questo articolo, nei giorni scorsi un gruppo di leoni da tastiera aveva minacciato di morte il bambino. L'occasione, una partita di calcio allo Stadio San Siro, in cui Leone era apparso in campo con i giocatori del Milan, prima del fischio di calcio di inizio. Una foto che, su un gruppo su X (ex Twitter), aveva collezionato diversi commenti di utenti, che si sono divertiti a scrivere svariate crudeltà in direzione di un bimbo.

A prendere le difese di Leone, come ci si aspettava, il papà Fedez. Lo aveva annunciato: "Vi troverò". E così, a quanto pare, è stato: il rapper si è attivato con regolare denuncia, per risalire all'identità degli utenti che, sotto falsi nickname, hanno augurato la morte al piccolo Leone. Oggi, lo sfogo del cantante e giudice di X-Factor.

Fedez senza freni su Instagram: messaggio agli haters

"Cari amici di Twitter Calcio, lo so che vi state crogiolando dopo aver augurato un tumore a un bambino di 5 anni, pensando: "Non mi possono fare niente perché non costituisce reato". Tranquilli: a me interessa solo sapere chi siete, il vostro nome e cognome. Inutile che andate a riprendere i miei tweet di quando avevo 20 anni. Sapete tutto di me, sapete dove abito. Io non mi nascondo dietro a un nickname falso, io mi prendo le mie responsabilità. Voi noi: io vi spacco il c**o, non avete idea, ve lo spacco questo culo di m***a, conigli infami che non siete altro". Si apre così lo sfogo social di Fedez, agitatissimo.

fedez 1

"Pensate che non riuscirò a sapere chi siete? No, ragazzi, non funziona così. Sapete dove abito: venite sotto casa mia ed augurate la morte a mio figlio. Volete sparare a mio figlio? Fatelo da uomini: ditemelo in faccia, accorciamo i tempi. Abbiate i co*****i, io sono qua. E visto che vi giustificate delle minacce di morte e degli auguri di tumore ai miei figli, dicendo che io ho fatto la battuta su Emanuela Orlandi, ragazzi è un'altra cosa. Perché all'epoca c'ho messo la faccia, ho fatto una ca****a, ho chiesto scusa, lunedì uscirà una puntata con Pietro Orlandi a cui ho chiesto scusa e ho cercato di rimediare. Io ogni cosa che faccio pago le conseguenze. Voi no, ma ora è giusto che anche voi paghiate le conseguenze di quel che fate. Allora lì saremo sullo stesso piano. Sarà mia premura far sì che ciò accada".

LEGGI ANCHE >>> Trentino-Alto Adige, i Ferragnez sull'altopiano più grande d'Europa: attività per grandi e piccini