L'appello dell'ereditiera super ricca all'UE: "Tassate di più quelli come me"

L'appello dell'ereditiera super ricca all'UE: "Tassate di più quelli come me"

Marlene Engelhorn, 30enne ereditiera del colosso chimico Basf, ha lanciato un appello all'UE per richiedere una maggiore tassazione dei super ricchi.

Il problema della redistribuzione della ricchezza continua a essere cruciale in un contesto in cui la povertà continua ad aumentare sempre di più, non solo in Italia ma anche nel resto del continente europeo. Il Governo Meloni ha provato a fare la sua parte in questa battaglia proponendo una tassa sugli extraprofitti delle banche che, però, dopo diversi malumori, ha subito profonde modifiche che la hanno resa innocua.

Più in generale, in Europa vivono circa 500 miliardari, e, secondo uno studio, se una tassazione del 2% del loro patrimonio, renderebbe l'Italia e l'Europa più ricche. Attualmente, invece, in media, le tasse pagato sui patrimoni dei miliardari, che ammontano a 2.300 miliardi di euro, variano dallo 0 allo 0,5%. Secondo questi calcoli, una tassa del 2% farebbe arrivare nelle casse dei paesi membri dell'Unione Europea circa 40 miliardi di euro. A questo proposito, cade a pennello la scelta rivoluzionaria di una ricca ereditiera.

L'appello dell'ereditiera super ricca all'UE: "Tassate di più quelli come me"
Dopo le modifiche, le banche possono decidere o meno di devolvere la tassa sugli extraprofitti allo Stato

L'appello della ricca ereditiera all'UE

Si chiama Marlene Engelhorn e ha 30 anni, l'ereditiera super ricca del colosso chimico Basf, che ha aderito alla campagna Tax me now ("Tassatemi ora"). Questa giovane donna aveva già fatto parlare di sè l'anno scorso quando ha deciso di rinunciare al 90% della sua eredità, tenendosi solo 400 milioni di euro su 4 miliardi. Ora, l'ereditiera ha deciso di battersi affinché l'Unione Europea crei una legge per tassare i patrimoni dei super ricchi per ridurre le disuguaglianze e combattere il cambiamento climatico. 

Marlene ha intrapreso la sua battaglia con un videomessaggio molto diretto rivolto all'Unione Europea in cui chiede di essere tassata di più. La proposta della campagna Tax me now potrà arrivare al Parlamento europeo solo se raggiungerà 1 milione di firme entro ottobre 2024. Al momento, gli organizzatori hanno raccolto circa 100 mila firme, ma l'adesione alla campagna di personalità importanti come quella di Marlene Engelhorn potrebbe accelerare la raccolta firme. Questa campagna viene promossa anche Italia da Oxfam, che si occupa di ridurre la povertà globale. Secondo quanto si legge sul sito dell'organizzazione no profit, se l'imposta del 2% venisse applicata a 50.000 italiani, lo 0,1% dei più ricchi, lo Stato incasserebbe circa 16 miliardi di euro.

LEGGI ANCHE: Povertà in Italia: "Aiutare le famiglie costrette a pagare l'affitto"