"Con chi si candiderà alle elezioni europee", la rivelazione di Paragone sul generale Vannacci

"Con chi si candiderà alle elezioni europee", la rivelazione di Paragone su Vannacci

Gianluigi Paragone, ospite di Nicola Porro a Stasera Italia, ha rivelato con chi potrebbe candidarsi il generale Roberto Vannacci alle elezioni europee.

Due notizie, nei giorni scorsi, hanno riacceso i fari sulla vicenda legata al libro Il mondo al contrario del generale Roberto Vannacci. Innanzitutto, dopo la rimozione dalla guida dell'Istituto geografico militare di Firenze in seguito alle polemiche sul libro, il generale ha ricevuto un nuovo incarico. Infatti, i vertici militari lo hanno nominato Capo di Stato Maggiore del Comando delle forze operative terrestri. Un incarico che, secondo alcuni, rappresenta una promozione. Accuse smentite prontamente dalla Difesa.

In contemporanea con questa notizia, Roberto Vannacci ha ricevuto anche la notifica di avvio dell'inchiesta formale per quanto riguarda la vicenda della pubblicazione del suo libro. Per questo, il generale ha deciso subito di prendersi un mese di licenza 'per motivi familiari'. Il rinvigorito interesse mediatico per il generale Vannacci di questi giorni ha spinto il leader di Italexit Gianluigi Paragone ha fare delle scottanti rivelazioni politiche in vista delle elezioni europee.

Gianluigi Paragone sulle elezioni europee e Roberto Vannacci

"Farà di tutto Vannacci, secondo me, per strappare una candidatura alle europee", ha affermato il  politico Gianluigi Paragone ospite di Nicola Porro a Stasera Italia. "Ma con chi farà politica?", gli ha chiesto quindi Nicola Porro. "Secondo me, la farà o con Fratelli d'Italia o con la Lega, si parla un po' più di un corteggiamento della Lega e sta nell'interesse di Salvini", ha rivelato Paragone.

Tuttavia, Paragone ha anche messo in guardia sui possibili rischi di una candidatura di Roberto Vannacci alle elezioni europee. "Deve stare attento Vannacci a non rimanere ingabbiato dentro un'elezione che lui non conosce perché è vero che si vota con il proporzionale, ma si prendono le preferenze, quindi o la Lega fa il botto e lui contribuisce al grande successo elettorale, oppure rischia di rimanere fuori", ha concluso Gianluigi Paragone.

LEGGI ANCHE: Omicidio Giulia Cecchettin, il generale Vannacci spiazza tutti: "Non mi piace chiamarlo femminicidio"