Agrigento, uomo sfregia con l'acido la sua ex: entrambi gravemente feriti, lui è stato arrestato

Agrigento, uomo sfregia con l'acido la sua ex: entrambi gravemente feriti, lui è stato arrestato

Il giorno dei funerali di Giulia Cecchettin, una donna è stata sfregiata con l'acido dal suo ex ragazzo in provincia di Agrigento.

Oggi, mentre l'attenzione di tutta Italia era rivolta ai funerali di Giulia Cecchettin a Padova, un nuovo caso di violenza contro le donne ha scosso il nostro Paese. Il dramma ha avuto luogo a Palma di Montechiaro, in provincia di Agrigento, e ci ricorda che non bisogna mai abbassare il livello di allerta sulla violenza di genere. Soprattutto, il gravissimo agguato dell'uomo con l'acido contro la sua ex fidanzata, ci ricorda che la strada da fare affinché in Italia venga risolto il problema della violenza di genere è ancora lunga.

Per fortuna, a differenza della tragica vicenda di Giulia Cecchettin, la donna di Agrigento non ha perso la vita. La povera Giulia, invece, è stata barbaramente uccisa dal suo ex Filippo Turetta che ha poi nascosto il corpo ed è fuggito in Germania, dove è stato arrestato dalla polizia tedesca. Ora, Filippo è in carcere nell'attesa del processo.

Agrigento, uomo sfregia con l'acido la sua ex: entrambi gravemente feriti, lui è stato arrestato
L'intervento della polizia e delle autoambulanze ha fermato l'aggressore e salvato la donna

Uomo sfregia la sua ex con l'acido ad Agrigento: la dinamica dell'agguato

L'aggressione nei confronti della ex ha avuto luogo in un'abitazione di via Tiepolo a Palma di Montechiaro, dove la donna viveva con l'ex compagno. Secondo la ricostruzione degli eventi de La Repubblica l'ex avrebbe teso un agguato alla donna, gettandole addosso una tanica di acido. Lei ha riportato gravi ustioni sulla schiena e al volto. Ma anche lui ha subito pesanti ustioni alle mani e al volto. Infatti, nella colluttazione che ha preceduto il tentativo di fuga della donna, la sostanza acida ha colpito anche l'uomo.

Dopo la fuga e il rifugio dai vicini, diverse volanti della polizia e autoambulanze hanno raggiunto il luogo dell'agguato. Entrambi gli ex coniugi sono attualmente ricoverati in ospedale. I medici non hanno ancora reso note le condizioni della donne che, però, potrebbe essere trasferita al reparto grandi ustionati dell'ospedale civico di Palermo. L'uomo, sotto arresto, è attualmente in cura presso l'ospedale Cannizzaro di Catania. L'agguato non è stato affatto casuale. La donna, infatti, aveva già denunciato in passato gli atteggiamenti aggressivi e possessivi dell'ex e ha confessato agli inquirenti minacce e aggressioni verbali e fisiche da parte dell'ex fidanzato. La donna si trovava in una comunità protetta dopo aver denunciato maltrattamenti, ma ciò non è bastato. Infatti, approfittando del ritorno della ex in casa per recuperare dei vestiti, la ha brutalmente attaccata.

LEGGI ANCHE: Giulia Cecchettin, l'Italia abbraccia papà Gino, Elena e Davide: funerali strazianti