Omicidio Giulia Cecchettin, il generale Vannacci spiazza tutti: "Non mi piace chiamarlo femminicidio"

Omicidio Giulia Cecchettin, il generale Vannacci spiazza tutti: "Non mi piace chiamarlo femminicidio"

Il generale Vannacci, dopo la nuova nomina, continua a far parlare di sè per delle dichiarazioni sull'omicidio di Giulia Cecchettin.

Il generale Roberto Vannacci è diventato famoso quest'estata per il suo libro Il mondo al contrario in cui critica gli omosessuali e gli immigrati. Le polemiche scaturite dal suo libro hanno portato alla rimozione del generale dalla guido dell'Istituto geografico militare di Firenze. A pochi mesi dalla vicenda, però, i vertici militari hanno assegnato al generale un nuovo incarico. Roberto Vannacci è diventato il capo di stato maggiore del Comando delle forze operative terrestri. Oggi, al generale è stata anche notificato l'avvio dell'inchiesta formale nei suoi confronti e Roberto Vannacci si è preso un mese di licenza per motivi familiari.

Omicidio Giulia Cecchettin, il generale Vannacci spiazza tutti: "Non mi piace chiamarlo femminicidio"
La copertina del libro di Roberto Vannacci, diventato bestseller su Amazon

Le dichiarazioni di Roberto Vannacci sull'omicidio di Giulia Cecchettin

In occasione della sua nuova nomina, il generale Roberto Vannacci ha rilasciato un'intervista al quotidiano La Stampa che ha suscitato molto clamore. Infatti, il generale ha rivelato al quotidiano di non apprezzare l'uso della parola 'femminicidio' per descrivere il brutale omicidio di Giulia Cecchettin da parte del fidanzato Filippo Turetta. "Perché chiamare l'omicidio di una donna in modo diverso? Quindi l'assassinio di un tabacchino lo chiameremo commercianticidio? C'è in qualsiasi omicidio una matrice precisa", ha spiegato il generale.

Il generale ha anche rovesciato la narrazione secondo la quale la colpa della violenza sulle donne sia di "uomini forti e prevaricatori". "Sono gli uomini deboli a fare del male alle donne. Noi educhiamo uomini deboli, non uomini forti", ha affermato Roberto Vannacci. Infine, il generale ha detto di non voler scendere in piazza contro la violenza sulle donne, ma che non vieterebbe alle sue figlie di farlo. Insomma, Roberto Vannacci continua a far parlare di sè utilizzando la sua arma preferita: affermazioni scottanti e controcorrente.

LEGGI ANCHE: "Se tua figlia fosse lesbica...": Bianca Berlinguer senza peli sulla lingua con il generale Vannacci