Veneto, autovelox fuori controllo: "Ho preso 18 multe in due mesi", il caso

veneto multe autovelox

Veneto, scoppia il caso in un comune in provincia di Padova: un autovelox 'pazzo' ha causato 58mila multe in soli due mesi. A Pomeriggio Cinque intervistati i cittadini inviperiti

Di casi di autovelox un po' troppo severi in tutta Italia ne abbiamo sentiti e raccontati tanti. Ma quello che arriva dal Veneto potrebbe aggiudicarsi la medaglia d'oro per intransigenza. Siamo a Cadeneghè, in provincia di Padova. Qui, scherza l'inviato di Pomeriggio Cinque che ha dedicato un servizio a questa vicenda, conviene andare in bicicletta.

Ben 58mila le multe elevate in soli due mesi, portando all'esasperazione i cittadini. Ciascuno degli intervistati interpellati dalla trasmissione di Canale 5 condotta dalla giornalista Myrta Merlino, afferma di aver ricevuto almeno tre o sei multo in pochi mesi. Ma il record vero e proprio appartiene ad una ragazza che ha lasciato la sua testimonianza in diretta televisiva.

Veneto, autovelox fuori controllo: una 24enne si è beccata 18 multe in due mesi. 700 euro che adesso rivuole indietro

Intorno all'autovelox della discordia sono nate chiaramente tante polemiche. I cittadini hanno fatto sentire la loro voce, e il sindaco di Canideghè ha finalmente disattivato il dispositivo. La questione ora riguarda le multe già elevate e, peraltro, già pagate.
Il primo cittadino avrebbe già annunciato il rimborso delle cifre pagate dai residenti del comune del Veneto, i quali, a Pomeriggio Cinque, senza  mezzi termini hanno detto:  "Siamo inc****i, consentitemelo. Perché nel corso dell'ultima assemblea che c'è stata, il sindaco ha dichiarato che annullava tutte le multe. Tuttavia, allo stato attuale, non c'è nessuna determina che metta nero su bianco la decisione".

veneto multe autovelox

Ci prendono un po’ per i fondelli, diciamo. Nel senso che le multe sono vere, sono arrivate e bisogna pagarle. Ma per il rimborso è un po' a come viene”, commenta dallo studio Myrta Merlino. “Noi la maggior parte delle multe le abbiamo pagate, ma, essendo illegittime, vogliamo indietro i nostri soldi". “Signora, le facciamo l'in bocca al lupo, perché quando lo Stato dà i soldi indietro alla cittadinanza è sempre un evento miracoloso”, aggiunge sarcasticamente la conduttrice di Pomeriggio Cinque.
Il sindaco”, continua la cittadina, “ha pubblicato sul sito dei moduli che tutti coloro i quali hanno preso la multa devono compilare per avere il rimborso. Ma nel modulo manca lo spazio per inserire l'IBAN”.
Una ragazza di 24 anni afferma di aver ricevuto 18 multe: “Sono una studentessa, ho dovuto chiedere i soldi al mio fidanzato. La situazione è tragica”.

LEGGI ANCHE >>> Autovelox, distinguerli dai tutor può evitare una multa: l';esperto spiega in quale caso e come fare