"Numerose coltellate": Giulia Cecchettin, le prime indiscrezioni sull'autopsia

giulia cecchettin autopsia coltellate

Giulia Cecchettin, è ancora in corso l'autopsia sulla salma della studentessa di 22 anni uccisa a Vigonovo dall'ex fidanzato Filippo Turetta. Le prime indiscrezioni parlano di numerose accoltellate, e di un decesso arrivato per dissanguamento

L'esame è ancora in corso, l'esito ufficiale non è ancora stato diffuso. Tuttavia, come accade con i casi di cronaca nera più seguiti, indiscrezioni stanno già emergendo intorno all'esame autoptico sulla salma di Giulia Cecchettin. La studentessa di 22 anni uccisa a Vigonuovo dall'ex fidanzato Filippo Turetta, sarebbe morta dissanguata.

Una delle numerose coltellate che l'assassino le ha inferto, avrebbe raggiunto la vena aorta, provocando quindi il decesso nel giro di qualche minuto della povera Giulia.
Un elemento chiave questo che, se dovesse essere confermato, potrebbe essere decisivo ai fini del percorso giudiziario che Turetta dovrà affrontare. Tantissime infatti le coltellate ritrovate dai medici sul cadavere di Giulia Cecchettin, a dimostrazione del fatto che il giovane assassino potrebbe essersi accanito contro il corpo della giovane.

giulia cecchettin autopsia coltellate (2)

Giulia Cecchettin, le prime indiscrezioni sull'autopsia: la 22enne sarebbe morta dissanguata, numerose le coltellate ritrovate sul suo corpo

È stato fatto, nella giornata odierna, un accertamento di carattere radiologico, ovvero una TAC. Sono in corso gli accertamenti necroscopici in senso stretto, e quindi l'autopsia, l'esame del cadavere per poter ricostruire quella che è stata la dinamica dell'omicidio. Bisognerà chiarire quali sono stati i mezzi che hanno determinato la morte della giovane, per poter stabilire l'ora della morte.

L'autopsia è a porte chiuse. La metodologia di indagine prevede che sulla salma saranno effettuate anche le indagini sui liquidi biologici, per verificare se ci sia stata l'esposizione a sostanze e stupefacenti. E quindi, se Giulia potrebbe essere stata prima stordita dal suo assassino. 

LEGGI ANCHE >>> Filippo Turetta, l'interrogatorio in carcere dura solo mezz'ora: "Avvalso della facoltà di non rispondere"