Gianrico Carofiglio attacca Andrea Delmastro con un semplice esempio: "Perché è grave quello che ha fatto"

Gianrico Carofiglio attacca Andrea Delmastro con un semplice esempio: "Perché è grave quello che ha fatto"

L'ex magistrato Gianrico Carofiglio, ospite a Otto e Mezzo, ha duramente attaccato Andrea Delmastro per la rivelazione dei documenti segreti sul caso Cospito.

La bufera su Andrea Delmastro, il sottosegretario alla Giustizia del Governo Meloni che avrebbe divulgato a un collega di partito il contenuto di intercettazioni telefoniche segrete tra Alfredo Cospito, anarchico condannato al 41bis, e due mafiosi, non accenna a scemare. Nonostante le polemiche scaturite dopo il rinvio a giudizio e la fissazione della prima udienza per il 12 marzo prossimo, Andrea Delmastro ha dichiarato di non volersi dimettere e, anzi, di essere fiero di quanto ha fatto. Le opposizioni, però, hanno chiesto la calendarizzazione di una mozione di sfiducia nei confronti del politico. Anche l'ex magistrato Gianrico Carofiglio, ospite di Lilli Gruber a Otto e Mezzo, ha criticato duramente Andrea Delmastro per quanto fatto.

Andrea Delmastro è sottosegretario alla Giustizia dal 2 novembre 2022

L'affondo di Carofiglio contro Delmastro

L'ex magistrato e politico del Partito Democratico Gianrico Carofiglio ha duramente condannato l'operato di Andrea Delmastro facendo un semplice esempio alla portata di tutti. "Immaginatevi che un magistrato in un ufficio di procura riceva una relazione riservata dalla polizia penitenziaria e prenda questa relazione riservata della polizia penitenziaria e la racconti al suo compagno di appartamento, oppure a un amico con il quale si va a prendere il caffè o scegliete voi chi e questo suo amico ne parla pubblicamente e immaginate che queste cose non piacciano all'attuale Governo", ha spiegato l'ex magistrato. "Credete che troverebbero penalmente irrilevante il comportamento del magistrato che tira fuori dal fascicolo un atto riservato?", ha quindi chiesto retoricamente Carofiglio. "Il comportamento del segretario è esattamente lo stesso", ha concluso l'ex magistrato.

LEGGI ANCHE: Caso Delmastro, Serracchiani (PD) attacca il sottosegretario alla Giustizia: "Perché deve dimettersi"