Chiellini, il suo brutto gesto resta impunito: il video

Nella sfida fra Los Angeles FC e i messicani del Tigres valevole per la Campeones Cup, la sfida fra i campioni degli Stati Uniti d'America e quelli del Messico, l'ex difensore della Juventus Giorgio Chiellini è stato protagonista di un gesto veramente brutto nei confronti un giocatore avversario. L'attuale capitano della formazione californiana ha colpito il proprio avversario a gioco fermo con una pallonata dopo averlo spintonato. 

Chiellini ha compiuto questo gesto proprio sotto gli occhi del direttore di gara che, nonostante si trovasse a pochi passi dai due protagonisti, ha deciso di non intervenire lasciando impunito il gesto dell'ex capitano della nazionale italiana Giorgio Chiellini.

Il gesto impunito di Chiellini

Chi pensava che dopo una carriera di successi e di vittorie Giorgio Chiellini fosse andato a giocare in America per svernare si sbagliava di grosso. L'ex centrale della Juve, adesspo capitano anche del Los Angeles FC conserva sempre dentro di se il fuoco dell'agonismo calcistico. Sin dal primo giorno negli States Chiellini ha subito voluto dimostrare di non essere lì per caso e oltre ad averlo dimostrato nel bene lo ha dimostrato anche nel male. Nella partita d Campeones Cap i Los Angeles FC (campioni degli Stati Uniti), sfidavano il Tigres (campioni del Messico).

Ad un tratto l'arbitro fischia un calcio di punizione a favore della formazione americana. Sul punto di battuta si presenta Chiellini che ha davanti a se un avversario che non intende indietreggiare. Si tratta di Sebastian Cordova, calciatore messicano che attendeva l'invito dell'arbitro per indietreggiare. Chiellini però, impaziente di battere il calcio di punizione lo ha prima spintonato per allontanarlo e poi lo ha colpito con una pallonata volontaria. Da lì si è generato un piccolo parapiglia con i giocatori di entrambe le squadre che hanno iniziato a litigare in seguito a questo episodio. Tutto questo accadeva sotto gli occhi del direttore di gara che alla fine del trambusto ha deciso di non applicare nessuna sanzione disciplinare per Chiellini e per nessuno dei calciatori coinvolti nell'accaduto.

La partita

Momenti concitati, clima teso e un trofeo in palio. Ma alla fine chi ha vinto? A trionfare sono stati i messicani del Tigres che si sono aggiudicati la Campeones Cup ai calci di rigore. I tempi regolamentari erano terminati sul punteggio di 0-0 e vista l'assenza della disputa dei tempi supplementari si è passati direttamente ai tiri dal dischetto. Dagli undici metri la formazione messicana si è dimostrata più cinica e fredda mentre i Los Angeles FC hanno commesso più errori. Al termine dei tiri di rigore il Tigres ha vinto per 4-2 d.c.r sui Los Angeles FC aggiudicandosi così il trofeo. 

LEGGI ANCHE Uefa, svolta sulle squadre russe: alcune saranno riammesse