lotti ritirati ministero della salute frutta e verdura

Frutta e verdura, allarme lotti ritirati dai supermercati: i dettagli sui richiami

Frutta essiccata ed estratti di frutta e verdura: sono questi i prodotti ritirati dai supermercati. Ecco tutti i dettagli sui richiami, resi noti dal Ministero della Salute. 

Il Ministero della Salute ha recentemente annunciato l'avvenuto richiamo di diversi lotti di frutta e verdura. In particolare, si tratta di due richiami di diverso genere: uno, infatti, è un richiamo per rischio chimico, mentre l'altro è un richiamo per il rischio della presenza di allergeni. Il primo richiamo viene effettuato ogni qual volta viene ritrovata un agente chimico non segnalato sull'etichetta, oppure quando si sospetta che una determinata sostanza sia presente in un quantitativo più alto di quanto previsto dalla normativa italiana ed europea. Il secondo, invece, riguarda la possibile presenza di allergeni non segnalati sull'etichetta.

Tra le altre tipologie di richiamo, segnaliamo, invece, il richiamo per rischio fisico e il richiamo per rischio microbiologico. Il primo viene determinato ogni qual volta il prodotto venduto presenta una difformità fisica rispetto a come dovrebbe essere, oppure quando viene ritrovato un componente fisico esterno allo stesso. Il secondo, infine, riguarda la possibile contaminazione di batteri, virus o altri agenti patogeni.

Frutta e verdura: i dettagli sui lotti ritirati

Uvetta sultanina: le informazioni sul richiamo per rischio chimico

Il primo richiamo, per rischio chimico, riguarda l'uvetta sultanina a marchio 'Mister Sibamba'. Il nome o la ragione sociale dell'OSA (Operatore del Settore Alimentare) a nome del quale il prodotto è commercializzato è Eurospin Italia SpA, mentre il numero del lotto di produzione è L23136. Il nome del produttore è La Madia Srl, mentre lo stabilimento è sito a Canepina, in provincia di Viterbo, ed esattamente nella località di Cornacchiola.

frutta e verdura
Il modello di richiamo dell'Uvetta sultanina.

La data di scadenza è fissata al 31 maggio 2024, mentre il peso dell'unità di vendita è di 250 grammi. Il motivo del richiamo, invece, è la presenza dell'Ocratossina A oltre il limite di Legge. Gli operatori avvisano i consumatori di non consumare il prodotto e di riportarlo al punto vendita per il rimborso o la sostituzione.

Estratto di frutta e verdura: richiamo per rischio presenza di allergeni

Il secondo richiamo riguarda, invece, l'estratto di mela, spinaci e sedano a marchio Orsero. Il nome o la ragione sociale dell'OSA con cui il prodotto è commercializzato è Fruttital Srl Via Vezza D'Oglio, 7 - 20139 Milano Italia, mentre i lotti di produzione ritirati sono il numero L34234 e L35242. Le date di scadenza sono fissate al 7 ottobre 2023 e al 14 ottobre 2023, mentre il peso dell'unità di vendita è di 250 ml.

frutta e verdura
Il secondo richiamo.

Il motivo del richiamo riguarda un errore nell'etichettatura. L'etichetta applicata è, infatti, quella dell'estratto di arancia, e non riporta altre indicazioni sulla composizione degli ingredienti del prodotto, il quale contiene sedano. Il richiamo interessa solo la referenza sopra specificata, la quale riporta la denominazione 'Arancia'.

LEGGI ANCHE>>>Gelati e patate, attenzione ai nuovi lotti ritirati dai supermercati: i marchi sono famosissimi