Trump, nuove gravi accuse. Cosa ha fatto questa volta l'ex presidente?

Trump, nuove gravi accuse. Cosa ha fatto questa volta l'ex presidente?

Donald Trump è finito ancora una volta sotto la lente d'ingrandimento della giustizia. Ecco il motivo della quarta incriminazione in cinque mesi per il Tycoon.

Il 45° Presidente degli Stati Uniti d'America è stato convocato nuovamente in un aula di tribunale. Donald Trump dovrà presentarsi nuovamente in tribunale entro il 25 agosto per le formalità di rito. E' la quarta incriminazione in cinque mesi. Per Donald Trump, questa accusa, così come le altre, sono tutti tentativi dei democratici di mettergli il bastone tra le ruote. Dopotutto, il Tycoon è il probabile futuro candidato repubblicano alle elezioni presidenziali del 2024.

La nuova incriminazione contro Donald Trump

L'ex presidente degli Stati Uniti d'America è stato incriminato per aver tentato di sovvertire in vari modi l'esito del voto presidenziale in Georgia nel 2020 in combutta con altre 18 persone. Il vincitore di quelle elezioni, per una manciata di voti, fu l'attuale presidente degli Stati Unti Joe Biden. Tra gli incriminati, figurano anche il suo ex avvocato personale Rudy Giuliani e il suo ex chief of staff Marc Meadows. I capi di imputazione sono 41, (13 per Donald Trump), tra cui l'aver tentato di raccogliere illegalmente i voti, dichiarazioni false e l'aver complottato per trovare falsi elettori per ribaltare il verdetto delle urne.

La risposta di Donald Trump è stata immediata. Sul suo social network Truth, il Tycoon ha definito il tempismo dell'incriminazione politicamente motivato. "Perché non mi hanno incriminato 2,5 anni fa? Perché volevano farlo proprio nel bel mezzo della mia campagna politica. Caccia alle streghe!", ha tuonato Donald Trump.

Trump, nuove gravi accuse. Cosa ha fatto questa volta l'ex presidente?
La risposta di Donald Trump pubblicata sul suo social network Truth dopo l'incriminazione

Le altre incriminazioni del presidente

Come spiegato, questa è la quarta incriminazione contro l'ex presidente degli Stati Uniti. Il primo agosto scorso Donald Trump è stato incriminato per l'assalto al Congresso del 6 gennaio e per aver tentato di capovolgere il risultato delle elezioni Usa del 2020. Il 9 giugno, invece, il Tycoon ha ricevuto un'incriminazione per reati federali, la prima volta nella storia degli Stati Uniti. L'accusa è di aver portato nella sua residenza di Mar-a-Lago carte segrete della Casa Bianca dopo la fine del mandato presidenziale. Tra le imputazioni ci sono appropriazione indebita di carte appartenenti allo Stato, falsa testimonianza, e soprattutto cospirazione per ostacolare la giustizia. Infine, il 31 marzo scorso, l'accusa ha incriminato Trump per aver pagato in nero la pornostar Stormy Daniels per farla tacere sui loro incontri. 

L'accusa per le elezioni in Georgia del 2020 è un'ulteriore gatta per Donald Trump. Secondo i sondaggi, però, resta il favorito candidato per i repubblicani alle presidenziali del 2024. E lui, nonostante il poker di incriminazioni, non ha intenzione di gettare la spugna.

LEGGI ANCHE: Stormy Daniels umilia pubblicamente Donald Trump e Melania: la battuta (cattiva) sulle misure del tycoon