"Guardate cosa ho trovato nel bagno di Ikea", il post diventa virale: la spiegazine

Un uomo si è recato nei bagni di Ikea ed ha notato che c'erano due WC. Avete mai visto qualcosa di simile? Gli utenti del web si sono scervellati per capire il motivo di questa scelta: ecco le teorie più accreditate.

Molte delle case di amici, conoscenti e parenti sono arredate Ikea o almeno almeno un oggetto acquistato presso i negozi della catena svedese. Qual è il significato di Ikea? Nessuno. Si tratta solo di un acronimo formato dalle iniziali del suo fondatore Ingvar Kamprad e dei toponimi Elmtaryd e Agunnardy, ovvero la fattoria e il villaggio svedese in cui è nato e cresciuto. Il primo punto vendita nel nostro paese ha aperto nel 1989 e nel 2023 ci sono 460 negozi sparsi in tutto il mondo.

In Italia, il colosso svedese ha avuto successo in primis per i suoi prezzi bassi, a fronte di una buona qualità dei prodotti. Entrare in un negozio Ikea, poi, è un'esperienza singolare. Oltre alle famose matite che molti italiani perbene rubano in grandi quantità, a incuriosire sono anche i nomi degli oggetti. Ma come vengono assegnati ai prodotti? Alla base, c'è un ragionamento molto complesso e non lineare. Ad esempio, alcuni prodotti hanno il nome di luoghi norvegesi e altri di luoghi svedesi. Gli articoli per bambini, al contrario, recano nomi di animali, soprattutto insetti e uccelli.

Da Ikea ci sono due bagni in bagno

Ikea è presente anche in Spagna e, per la precisione, a Malaga. Proprio in un punto vendita della città costiera, qualcuno ha notato una vera e propria anomalia nei bagni. Sì, perché nello stesso bagno c'erano due vasi. Ammettetelo: in quanti bagni pubblici visitati nella vostra vita, avete visto una scena simile? La foto non è modificata (che motivo ci sarebbe?) ed ha scatenato un dibattito su Twitter, a metà tra il serio e lo scherzoso. Ecco il tweet di un ragazzo spagnolo come tanti:

Un ragazzo spagnolo ha trovato un bagno Ikea con... due vasi!
Un ragazzo spagnolo ha trovato un bagno Ikea con... due vasi! Fonte: migue_tns

"Per defecare insieme e tenersi per mano, in modo da darsi forza l'uno con l'altro", è il commento ironico con più "Mi piace". Qualcuno fa dell'ironia ancora più disgustosa: "Lo fanno affinché ti possa sedere al centro e defecare sul pavimento". La spiegazione più plausibile è che un vaso sia per i bambini e l'altro per i loro padri (è un bagno maschile), in modo che i primi si sentano sentano al sicuro e, all'occorrenza, i secondi possano espletare i propri bisogni. Al di là di tutto, non può certamente essere un errore e c'è sicuramente una logica dietro questa particolare decisione. Ikea riserva sempre sorprese: il doppio bagno non l'avevamo visto da nessun'altra parte.

LEGGI ANCHE: Qualcuno occupa due posti auto nel parcheggio, la sua 'vendetta' lo fa diventare l'idolo del web