Roma, spunta il parcheggio stile Tetris: "Non c'è una singola cosa che vada bene"

parcheggio roma

In attesa della Fascia Verde allargata, a Roma vecchie situazioni si ripetono costantemente. Nelle ultime ore, sta facendo molto discutere un parcheggio stile Tetris, che vede coinvolte tre auto. Le potenziali violazioni del Codice della Strada sono molteplici.

Che a Roma ci siano troppe auto è un dato oggettivo. Non è un caso che la capitale sia la grande città italiana con il numero più alto di macchine in rapporto ai residenti. Ancora più preoccupante il fatto che negli ultimi cinque anni, le cifre siano aumentate o rimaste sostanzialmente invariate. In molte città europee, l'uso dei mezzi privati è scoraggiato, a fronte di un servizio di trasporto pubblico più efficiente. Molti romani si affidano alle auto perché l'Atac non offre un servizio impeccabile (a voler essere buoni).

Tante auto in circolazione sono sinonimo di difficoltà a parcheggiare: è una conseguenza naturale. Chi non ha un garage privato o non vuole pagare un abbonamento, lascia la propria auto in strada. In alcuni quartieri, ogni giorno è una lotta per trovare posto. Non è una casualità che le segnalazioni di soste selvagge da Roma e dintorni abbondino. Di recente, era nato il fenomeno 'Free park'. Un giustiziere (o un gruppo di giustizieri?) scriveva le parole 'free park' con la bomboletta spray sulle auto parcheggiate illegalmente. Dopo cinque atti dimostrativi simili, pare che il writer si sia fermato. Questo la dice lunga sull'esasperazione di molti romani circa il fenomeno della sosta selvaggia.

A Roma il parcheggio stile Tetris

I giorni passano, ma i problemi rimangono. Anche in piena estate, quando decine di migliaia di romani sono fuori città, certe scene si ripetono. L'ultima segnalazione arriva da Twitter. In uno stallo riservato ai disabili, ci sono due auto. Una è parcheggiata in orizzontale e l'altra in verticale. Curiosissimo il fatto che siano entrambi modelli di Ford Ka prodotte tra fine anni '90 e primi 2000, dunque non più nuovissime. L'interrogativo è: quale delle due Ka sta nel torto?

A Roma esiste anche il parcheggio stile Tetris. Fonte: fajelamulta - Twitter
A Roma esiste anche il parcheggio stile Tetris. Fonte: fajelamulta - Twitter

Secondo qualcuno, la rossa potrebbe aver parcheggiato così perché la grigia ha occupato il suo posto riservato. Oppure l'incivile è il proprietario del modello rosso? Se qualcuno avesse maggiori informazioni al riguardo, può contattarci a info@tuttonotizie.eu. Il posizionamento delle tre vetture ricorda molto i mattoncini del Tetris, uno dei primi giochi virtuali mai inventato dagli esseri umani. Tra tanti dubbi, l'unica certezza è che a Roma c'è un'altissima percentuale di incivili. Se episodi del genere si ripetono quotidianamente, la colpa non è del sindaco Gualtieri. Quando si parcheggia in maniera illegale, la responsabilità è sempre e solo del conducente. Quando smetteremo di vedere immagini simili dalla capitale d'Italia, che spesso si proclama perfino come "centro del mondo"?

LEGGI ANCHE: Roma, spunta il parcheggio più illegale di sempre: la vendetta dei pedoni è semplicemente perfetta