allergeni merendine snack dolci

Merendine, richiamati diversi lotti di un noto marchio italiano: la comunicazione del Ministero della Salute

Ancora un altro richiamo di prodotti di natura alimentare dai supermercati. In particolare, questa volta il Ministero della Salute ha comunicato l'avvenuto ritiro di diversi lotti dello stesso tipo di merendine o snack dolci, per il rischio della presenza di allergeni.

È di poco fa la comunicazione del Ministero della Salute riguardante il richiamo di alcuni lotti di merendine o snack dolci. Proprio ieri, avevamo parlato del richiamo per il rischio fisico di due lotti di cupcake, famosi dolci della pasticceria angloamericana. Ricordiamo che il richiamo per rischio fisico viene diramato quando si segnala la possibile presenza di un corpo fisico estraneo al prodotto ritirato, o quando una o più confezioni presentano difetti di imballaggio o, comunque, sono differenti da come dovrebbero essere.

Questa volta, il richiamo non è di rischio fisico, ma è stato effettuato per il rischio della presenza di allergeni. Tale tipo di richiamo viene effettuato quando, in seguito a determinate analisi, gli operatori segnalano la possibile presenza di agenti allergeni non riportati sull'etichetta o, comunque, non facilmente riscontrabili dal consumatore. In particolare, questo richiamo è avvenuto per la presenza del lattosio, uno zucchero presente nel latte, che può risultare difficilmente digeribile da alcune persone. Altre possono essere addirittura fortemente intolleranti al lattosio. Come spiega anche Humanitas.it, i sintomi dell'intolleranza al lattosio sono di diverso tipo: si possono accusare dolori addominali o essere colpiti dalla diarrea, oppure, in casi più rari, essere soggetti a eruzioni cutanee e a forte spossatezza. Si specifica che non esiste una vera e propria allergia al lattosio, ma solo un'intolleranza. I sintomi allergici possono essere riscontrati, invece, con l'assunzione delle proteine del latte.

Merendine: i dettagli sul richiamo dei lotti di meliga

Il richiamo di cui parliamo in questo articolo è avvenuto perché sulla confezione si legge "Naturalmente senza lattosio", mentre il lattosio è presente ed è anche inserito nell'elenco degli ingredienti riportato sulle confezioni. Di seguito, riportiamo tutti i dettagli riguardanti il richiamo di questi lotti di snack dolci per il rischio della presenza di allergeni. Prima di tutto, il marchio del prodotto è "Mario senza glutine", mentre la denominazione di vendita è "La Meliga". La meliga è, per chi non lo sapesse, una sorta di biscotto frollino, tipica della pasticceria piemontese. Il nome o la ragione sociale dell'OSA (Operatore del Settore Alimentare) a nome del quale il prodotto è commercializzato è "Da Mario Srl". I lotti di produzione ritirati sono i seguenti: 21/03/23, 27/03/23, 27/04/23, 31/05/23/, 00002/23 e 00011/23.

merendine snack
Il modello di richiamo dei lotti di meliga, riportato dal Ministero della Salute.

Il marchio di identificazione del prodotto ritirato è "Mario senza glutine", mentre il nome del produttore è "Da Mario Srl". Lo stabilimento di produzione è sito in via Porta Rossa 3/B – 12100 – Madonna dell'Olmo (CN), e il peso dell'unità di vendita è di 40 grammi. Le date di scadenza o termini minimi di conservazione sono i seguenti: 21/03/24, 27/03/24, 27/04/24, 31/05/24, 19/06/24, 05/07/24. Attendiamo ulteriori aggiornamenti sul richiamo dei lotti di prodotti di natura alimentare.

LEGGI ANCHE>>>Formaggio, annunciato il ritiro di un lotto di un noto marchio italiano: la comunicazione del Ministero della Salute