lotti ritirati lici frutta

Frutta, ritirate diverse confezioni dai supermercati: l'annuncio del Ministero della Salute

Un lotto di lychees o lici è stato ritirato dal mercato: si tratta di un tipo di frutta molto comune in Asia e che si sta diffondendo anche nei supermercati italiani ed europei. Ecco tutti i dettagli sul richiamo, come riportati dal Ministero della Salute.

Il litchi è il nome di un tipo di pianta, molto diffuso nel sud-est asiatico e soprattutto nella Cina meridionale. I frutti di questa pianta si chiamano lychees o lici, e sono consumati soprattutto nel continente asiatico. Anche in Italia, però, sono conosciuti, e negli ultimi tempi sono sempre più diffusi. C'è chi li ha conosciuti al ristorante cinese e chi, invece, nei supermercati, ma adesso questo tipo di frutta è diffuso e vi sono anche delle coltivazioni in Italia. In Sicilia, ad esempio, è diffusa la coltivazione dell'albero del litchi, tanto che i suoi frutti vengono chiamati "lychees di Sicilia". Come spiegato anche sul sito Mango di Sicilia, essi possono essere consumati freschi, o anche essiccati o inscatolati.

Poco fa, il Ministero della Salute ha annunciato il richiamo di un lotto di lici confezionati. Non si dovrebbe trattare, in questo caso, di "lychees di Sicilia", ma di lici classici. Il richiamo è avvenuto per un rischio chimico: si parla di rischio chimico ogni qual volta, in seguito a determinate analisi, si sospetta la presenza di una sostanza chimica non segnalata, o, comunque, presente in quantità maggiori rispetto a quelle autorizzate dalla normativa italiana o europea. Nei paragrafi seguenti, potrete scoprire tutti i dettagli riguardanti il richiamo per rischio chimico del lotto di lici.

Frutta: i dettagli sul richiamo del lotto di lychees

Prima di tutto, il nome commerciale del prodotto è Lychees, mentre il suo marchio è Feizixiao. Il nome o la ragione sociale dell'OSA (Operatore del Settore Alimentare) a nome del quale il prodotto è commercializzato è "CM Foodmarket SRL - Via Gaudenzio Fantoli 15/9 - 20138 Milano". La data di scadenza o termine minimo di conservazione sono fissati al 20 luglio 2023, mentre il peso dell'unità di vendita è di 500 grammi.

frutta
Il modello di richiamo pubblicato dal Ministero della Salute.

Il numero del lotto di produzione interessato dal richiamo è 23008. Secondo quanto riportato nel modello, il richiamo è avvenuto in seguito a un rapporto di analisi, pervenuto il 13 luglio 2023. Secondo questo rapporto, la partita di lici è risultata non conforme alla normativa europea, a causa della presenza di pesticidi oltre gli MRL (livelli massimi di residui) previsti al senso del Regolamento della Comunità Europea (CE) n°396 del 2005. Gli operatori avvisano i consumatori che avessero acquistato tali prodotti, dunque, di non consumarli e di restituirli al punto vendita. Attendiamo ulteriori informazioni sul richiamo e su altri richiami di prodotti di natura alimentare.

LEGGI ANCHE>>>Carne, ritirati lotti dai supermercati: la comunicazione del Ministero della Salute