concorso pubblico nelle marche

Concorso pubblico nelle Marche, indetto un bando per assunzioni a tempo determinato: dettagli e requisiti

Una nota Università delle Marche ha indetto un concorso pubblico per l'assunzione di un'unità del personale tecnico-amministrativo. Ecco tutti i dettagli sul bando, e i requisiti per partecipare. Inoltre, nell'articolo potrete leggere anche i motivi per i quali potrebbe essere una buona scelta trasferirsi a Urbino.

L'Università degli Studi di Urbino 'Carlo Bo' ha indetto una nuova selezione per l'assunzione a tempo determinato di un'unità di lavoro, da inserire come Knowledge Transfer Manager (KTM) presso l'Ufficio Terza Missione del Settore Ricerca e Terza Missione dell'ateneo. La candidata assunta sarà impiegata per le attività inerenti al progetto Brevettare@Uniurb - Linea 1. Oltre a occupare una posizione rilevante all'interno di un progetto innovativo dell'Università, la candidata selezionata avrà la possibilità di lavorare in uno degli atenei più rinomati d'Italia. L'Università di Urbino è, infatti, nella classifica Censis dei medi atenei statali, ed è tra le 1000 università migliori al mondo, secondo la classifica THE - Times Higher Education.

Inoltre, l'ateneo si trova in una delle città più affascinanti d'Italia: Urbino è, infatti, un centro dalla grande rilevanza artistica. Il centro storico del comune è stato riconosciuto come patrimonio dell'umanità dall'UNESCO. Vi si trovano, inoltre, palazzi e opere architettoniche di grande fascino, come il Palazzo Ducale e la chiesa di Santa Maria Assunta. Anche il suo patrimonio paesaggistico e naturale è molto ricco: si vedano, ad esempio, il parco della Resistenza e il parco della Rimembranza. La qualità della vita nella provincia di Pesaro-Urbino è, altresì, molto alta: nella classifica de Il Sole 24 Ore del 2022, infatti, quest'ultima si trova in venticinquesima posizione su 107.

Concorso pubblico nelle Marche: dettagli sulle prove e sugli argomenti da studiare

La selezione pubblica per l'ammissione consterà nell'espletamento di una prova scritta a contenuto teorico-pratico e di una prova orale. Le date in cui si terranno queste prove sono già state fissate: la prima si terrà il 4 settembre 2023 alle ore 9.30, mentre la seconda alle ore 10 del 5 settembre 2023. Entrambe si terranno presso l'Aula 03 di Palazzo Battiferri, sito in Via Saffi, 42 a Urbino. Eventuali variazioni di data e sedi saranno comunicate il 29 agosto 2023 sul sito dell'ateneo. Ciascuna delle prove potrà assegnare al massimo 30 punti, e si considererà superata con un punteggio di almeno 21/30.

concorso pubblico nelle marche
Una delle entrate in uno dei palazzi dell'Università.

Di seguito, elenchiamo tutti gli argomenti di cui si verificheranno le conoscenze nel corso delle due prove:

  • La normativa in materia di proprietà intellettuale (contenuta nel Decreto Legislativo 10 febbraio 2005 n.30, nella legge 22 aprile 1941, n. 633 e loro ss.mm.ii.);
  • La legislazione universitaria, come prevista nella legge 30 dicembre 2010 n.240 e ss.mm.ii.;
  • la normativa e le fonti ANVUR in materia di Terza Missione. In particolare, bisognerà studiare: il Decreto Ministeriale del 14 ottobre 2021 n.1154, le linee guida per la compilazione della Scheda Unica Annuale TM e Impatto Sociale SUA-TM/IS per le Università, pubblicate nel 07/11/2018, il documento sulle modalità di valutazione dei casi studio, del Gruppo di Esperti della Valutazione Interdisciplinare, Impatto/TM e GEV Interdisciplinare del 01/02/2021);
  • Lo Statuto e i regolamenti dell'ateneo, e cioè i regolamenti generali e i regolamenti in materia di Terza Missione;
  • La struttura di un documento brevettuale;
  • Si richiede, altresì, la conoscenza della lingua inglese e l'utilizzo degli applicativi informatici relativi al ruolo da ricoprire. Tra questi, citiamo in particolare Word, Excel e Power Point o equivalenti open source.

Requisiti e dettagli sullo stipendio

La candidata scelta sarà assunta con contratto a tempo determinato e pieno, dal primo ottobre 2023 al 30 giugno 2025. Parliamo di candidata, perché uno dei requisiti previsti è il genere femminile, oltre che l'età inferiore ai 36 anni. Il titolo di studio richiesto è un diploma di scuola secondaria di secondo grado di durata quinquennale. Il profilo professionale è individuato nella categoria C del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro - Comparto Istruzione e Ricerca, con posizione economica C1. A tale posizione corrisponde uno stipendio di circa 1.800 euro mensili lordi, equivalenti a un netto di circa 1.400 euro. Vi si aggiunge, altresì, la corresponsione della tredicesima mensilità e di altre indennità previste dal bando.

Le candidate possono essere cittadine italiane, europee o di altri Stati, purché rispettino i requisiti previsti dal D.lgs. n°251 del 2007. Devono essere fisicamente idonee alle mansioni previste dall'impiego e godere dei diritti civili e politici, oltre che essere incluse nell'elettorato politico attivo. Non possono essere state destituite, dispensate, dichiarate decadute, licenziate o interdette da un pubblico impiego, per un motivo incompatibile allo stesso, né aver ricevuto condanne penali per reati ostativi al lavoro scelto.

Concorso pubblico nelle Marche: come presentare la domanda

La candidatura potrà essere inviata solo online: per farlo, le aspiranti candidate dovranno accedere alla piattaforma Pica Cineca e seguire la procedura prevista. L'accesso potrà essere fatto tramite credenziali SPID (Sistema Pubblico d'Identità Digitale) o registrazione. La registrazione senza SPID dovrà essere completata con firma digitale o con la scansione di un documento d'identità firmato manualmente. Per altre informazioni e altri dettagli, potete cliccare qui. La data di scadenza per la presentazione delle domande è fissata al 10 agosto 2023. Per un altro concorso pubblico in una regione del Centro Italia, cliccate qui.