Roma turisti accaldati soluzione estrema

Roma, caldo insopportabile: la soluzione estrema di due turisti. "Malattie assicurate"

Non una idea grandiosa quella venuta in mente a una coppia di turisti, che a Roma ha deciso di rinfrescarsi in una maniera poco saggiam per il gran caldo che in questi giorni sta tormentando l'Italia. 

Il troppo caldo, si sa, dà alla testa. Oppure si è trattato di incoscienza? Che sia stato un momento di follia o uno di piena lucidità, poco cambia: per questi due turisti che a Roma hanno cercato un po' di refrigerio, non sono arrivate parole di incoraggiamento da parte dei romani. Ma come dar torto ai due coraggiosi visitatori? L'ondata di caldo africano che sta attraversando l'Italia sta mettendo a dura prova il fisico di tutti coloro che sono ancora costretti a starsene in città, e per i quali è meglio non pensare troppo alle vacanze. Il cemento su cui i raggi del sole battono impietosi fa delle città un vero inferno in terra: temperature bollenti, ai limiti del sopportabile. Merito dell'anticiclone africano che si è stabilito sulla nostra Penisola, dove resterà almeno fino al 20 luglio, stando alle ultime previsioni del colonnello Mario Giuliacci.

Sono proprio questi i giorni peggiori, parlando di temperature elevate, in cui stare più attenti. I consigli restano gli stessi, e quest'anno vanno seguiti alla lettera: evitare di uscire negli orari in cui il sole è più alto, bere molto, perché tanti sono i liquidi che espelliamo con il sudore e che necessitiamo di reintegrare, e aiutarsi con una alimentazione leggera e nutriente. Tra questi consigli ne inseriamo un altro: evitare di tuffarsi nel fiume Tevere.
Sì: sarà pure fresco, ma un bagno nel corso d'acqua non noto per la sua purezza è vivamente sconsigliato. E' questa la soluzione estrema adottata da una coppia di turisti particolarmente accaldati e che, per abbassare la temperatura del loro corpo, hanno preso la non saggissima idea di sguazzare nel fiume romano. Per loro, gli sfottò sono stati inevitabili.

Roma, giochi d'acqua nel fiume Tevere: "Malattie assicurate"

Sprezzanti (o inconsapevoli) del considerevole livello di inquinamento del Tevere, questi due giovani turisti si sono lasciati immortalare mentre, felicissimi e finalmente non più sudati, giocavano e ridevano immersi fino ai capelli nel fiume Tevere, il corso d'acqua che attraversa la Capitale. Per quanto romantico possa essere la visione del Tevere, la cui bellezza e poesia è fuori discussione, qualche dubbio sorge circa la sua balneabilità.
Il filmato è stato diffuso dalla pagina Instagram Welcome to Favelas: di seguito, qualche frame del video che ha tanto divertito gli utenti.

roma
Giochi d'acqua e tuffi nel Tevere, a Roma, per due turisti. Fonte: Instagram_'Welcome to Favelas'

Il commento migliore? "25 anni di malattie per 10 minuti di fresco: tutto perfettamente bilanciato", ha scritto un utente.
Non è mica la prima volta che succede: tuffi nel Tevere se ne vedono molto spesso. L'ultimo caso che vi abbiamo raccontato risale allo scorso maggio, quando il caldo già si faceva sentire. In quell'occasione, un uomo si cimentò in una vera e propria nuotata con tanto di bracciate stile libero, rinfrancato dal fresco dell'acqua sul corpo.

LEGGI ANCHE >>> Roma, "volevo portare mia figlia sull'altalena", ma il parco è ridotto così: il degrado divora tutto