Roma, incivile lascia materasso sul marciapiede, qualcuno con la bomboletta spray gli fa i 'migliori' auguri

roma materasso

Roma sta vivendo una nuova emergenza rifiuti, forse meno grave rispetto a quelle passate, ma comunque da non sottovalutare. L'esasperazione tra i romano aumenta, come dimostra la 'risposta' di un writer anonimo a un concittadino che ha abbandonato un materasso sul marciapiede.

Sono mesi difficili per la raccolta dei rifiuti nella città di Roma. Attualmente, infatti, l'Ama ha a disposizione metà della sua flotta di camioncini e tir. Il 50% dei mezzi adibiti alla raccolta rifiuti, grandi e piccoli, sono fermi nelle officine per guasti di vario tipo. La riparazione va a rilento e per tamponare la situazione emergenziale, il Comune di Roma sta cercando dei mezzi a noleggio. In alcuni quartieri, specialmente fuori dal centro, i cassonetti strabordano di sacchetti e non mancano i rifiuti speciali abbandonati sui marciapiedi.

Se l'Ama ha le sue colpe, è altrettanto indubbio che alcuni cittadini romani incivili stiano contribuendo a peggiorare il problema. Una persona informata, infatti, sa che i rifiuti speciali e ingombranti vanno portati nelle isole ecologiche oppure va richiesta la rimozione speciale da parte di Ama. Nonostante sul web queste informazioni siano facilmente reperibili, nel 2023 c'è ancora chi abbandona sedie, sgabelli, televisori, fornetti e altro materiale ingombrante nei pressi dei bidoni dell'indifferenziato. In alcune zone di Roma sono perfino comparsi cartelli che invitano a non usare i cassonetti.

Roma, il materasso abbandonato e la scritta di migliori auguri

Un cittadino con senso critico non afferma che "la colpa è solo dell'Ama". Il problema in questione è piuttosto complesso ed ha varie cause. Se nessuno lasciasse rifiuti speciali nei pressi dei bidoni dell'indifferenziato, l'emergenza sarebbe meno grave rispetto a quella attuale. Tuttavia a Roma resistono gli incivili che lasciano materassi sui marciapiedi, nonostante sia obbligatorio smaltirti diversamente. All'incivile di turno, però, qualcuno ha risposto con il più classico degli 'auguri' (ovviamente siamo ironici) in romanesco: "Magari ti svegli freddo". Sembra che la foto sia stata scattata a Centocelle:

Il materasso abbandonato sul marciapiede a Roma e l'augurio di un concittadino. Fonte: welcometofavelas_4k - Instagram
Il materasso abbandonato sul marciapiede a Roma e l'augurio di un concittadino. Fonte: welcometofavelas_4k - Instagram

Augurare una cosa del genere è sempre sbagliato, ma di certo l'incivile merita di essere umiliato. Ancora più paradossale il fatto che il materasso poteva essere preda di qualche ladro o di qualche rivenditore di oggetti usati, ma con la scritta in questione sarà difficile che qualcun altro se ne appropri. Addormentarsi su un materasso dove c'è un augurio di morte non è proprio il massimo, soprattutto per gli scaramantici. La speranza è che l'Ama provveda a ritirarlo, nonostante la procedura per la rimozione dei rifiuti speciali sia diversa e non contempli il ritiro dal marciapiede. Anche per colpa di comportamenti simili, Roma piomba ciclicamente nelle cosiddette emergenze rifiuti e nelle strade si vedano scene simili.

Hai fotografato un cartello o una scritta divertente e vuoi vederla pubblicata sul nostro sito?
Mandacela all'indirizzo e-mail info@tuttonotizie.eu e valuteremo se usarla per il prossimo articolo!

LEGGI ANCHE: Roma, sui cassonetti dell'umido compare un cartello surreale: "Non gettatelo qui", cittadini divisi