Coppia in pensione va a vivere su una nave da crociera: "Non siamo miliardari, ecco perché l'abbiamo fatto"

coppia pensionati crociera

Una coppia di ultracinquantenni ha scelto di andare in pensione anticipatamente e - soprattutto - di vivere a bordo di una nave da crociera. Non si tratta di miliardiari, ma di persone normalissime. E il motivo per cui l'hanno fatto è a tratti preoccupante.

Il tema del pensionamento è stato al centro di numerosi dibattiti nell'ultimo periodo. Il motivo principale delle durissime proteste in Francia dei primi mesi dell'anno è proprio il tentativo del governo nazionale di alzare l'età pensionabile da 62 a 64 anni. Uno dei simboli della protesta è stato il cartello che indica il limite massimo di velocità a 60 km/h, a cui è stata aggiunta la parola 'Stop'. Un manifestante, la cui foto ha fatto il giro del mondo, ha esposto la scritta: "60 è più che sufficiente".

Insomma, una percentuale altissima di francesi chiede non di alzare, ma di abbassare l'età pensionabile e godersi la vecchia senza il peso del lavoro. Una coppia di statunitensi ha scelto di andare in pensione poco dopo i 50. E, soprattutto, di abbandonare la casa sulla terraferma per trasferirsi (in maniera permanente) sulle navi da crociera. La loro storia ha affascinato il mondo intero. Stando a quanto dichiarato dai diretti interessati, vivere in crociera sarebbe più ecomico rispetto a pagare un mutuo. Angelyn e Richard Burk, entrambi ultracinquantenni, hanno sempre sognato di esplorare il mondo dopo la pensione, approfittando del tanto tempo libero a disposizione.

La coppia che vive sulla nave da crociera: come fa

La crociera è il compresso perfetto, anche perché per loro ammissione "amano" questo tipo di mezzo di trasporto. "Per quest'anno ci siamo assicurati 86 giorni sulla nave da crociera, in due in totale paghiamo 89 dollari al giorno. Questo prezzo include pernottamento, cibo, intrattenimento e tasse. Con la pensione che percepiamo, ce lo possiamo permettere senza problemi". Oltre all'assegno mensile (non altissimo), la coppia sostiene di riuscire a pagare questo singolare stile di vita grazie ai risparmi di una vita e con i soldi guadagnati dalla vendita della loro casa. "Abbiamo cercato un modo per viaggiare molto e al contempo abbandonare la nostra vecchia casa, che non avevamo ancora finito di pagare. La crociera ci è sembrata la soluzione perfetta".

Angelyn e Richard, la coppia di pensionati che vive sulle navi da crociera
Angelyn e Richard, la coppia di pensionati che vive sulle navi da crociera

Non possedendo più un'abitazione fisica, nei pochi giorni in cui non sono in mare, dormono da amici o da familiari. "Quest'anno siamo stati sulla terra ferma per massimo cinque giorni". Come hanno fatto? "Siamo stati risparmiatori per tutta la nostra vita. Non spendiamo soldi in beni materiali, preferiamo le esperienze". Ovviamente, dietro c'è molta ricerca: "Controlliamo sempre le offerte, ci iscriviamo ai piani fedeltà delle compagnie, in modo che dopo un certo numero di prenotazioni, abbiamo in regalo notti gratuite ed extra vari. Al contempo evitiamo i pacchetti che includono anche le bevande e prenotiamo le stanze più economiche che ci siano. Stiamo lontani dai casinò e non possediamo molti vestiti e oggetti. Compriamo quello che ci serve nei paesi dove la vita è meno cara", ha dichiarato Angelyn.

LEGGI ANCHE: Ragazza lavora sulle navi da crociera 14 ore al giorno: "Da quante settimane non ho un giorno libero"