robot intelligenza artificiale

Intelligenza artificiale, robot umanoide disegna un gatto: il risultato è strabiliante

L'Intelligenza Artificiale è uno degli argomenti più in voga negli ultimi dodici mesi. Presto i robot sostituiranno gli umani (almeno per quanto riguarda il lavoro)? Di sicuro, giorno dopo giorno, stanno diventando sempre più 'abili' in determinati compiti.

Cercando l'argomento 'Intelligenza artificiale' su Google Trend, notiamo che è in forte crescita da metà dicembre. Negli ultimi sei mesi, milioni di italiani hanno provato siti come ChatGPT, Midjourney e affini, per testare in prima persona le potenzialità di questo nuovo strumento. C'è chi crede che tali software sostituiranno moltissimi lavori umani, perfino quelli creativi. Bisogna davvero preoccuparsi? L'IA è uno strumento di supporto o presto diventerà un modo con cui le aziende elimineranno i costi del personale?

Come è già successo nella storia degli esseri umani, i lavori sono destinati a cambiare. Ci saranno sicuramente più occasioni per chi si occupa di sviluppare tecnologie robotiche e per gli esperti di Intelligenza Artificiale. Negli ultimi venti anni, i robot sono diventati capaci di compiere azioni sempre più complessi. Alcuni di loro già 'lavorano' in determinati settori. Un esempio è la separazione dei rifiuti: in determinati paesi questo tipo di lavoro viene svolto dalle macchine e non più dagli umani, con ottimi risultati. Alcuni robot sono, invece, costruiti con sembianze umane e sono in grado di svolgere azioni tipicamente umane, come parlare o disegnare.

Il robot disegna un gatto: il risultato è strabiliante

Uno di questi robot umanoidi, che i creatori stessi definiscono "il più avanzato al mondo", si chiama Ameca. Nei mesi scorsi, sui social, l'abbiamo visto/a in video nei quali parla lingue diverse dall'inglese o mentre descrive possibili scenari "da incubo" qualora l'Intelligenza Artificiale dovesse svilupparsi nella maniera sbagliata. In questo video, i suoi creatori gli/le danno l'ordine di disegnare un gatto. Non solo il robot procede a farlo, ma nel frattempo dà delle sue 'opinioni' sui felini. "Sembra che siano sempre in grado di sapere cosa vogliamo. Che sia la necessità di un grattino o sentire le loro fusa, i gatti ci sono sempre per noi". Ecco il breve video dell'umanoide che disegna un gatto:

A lavoro terminato, chiede: "Com'è il risultato?". L'essere umano replica: "Un po' abbozzato, approssimativo". A quel punto, il robot dà una risposta molto singolare: "Se non ti piace la mia arte, vuol dire che non la capisci". Sul serio? Ad ogni modo, Ameca 'funziona' grazie a un software chiamato 'Stable diffusion'. Nei commenti, una persona sostiene: "Il modo in cui disegna è molto raffinato ed elegante. Il movimento delle mani, il modo in cui si ferma dopo ogni linea...". Non manca chi fa dell'ironia: "Molto meglio il suo disegno che il mio". Nel 2023 ci sono robot in grado di svolgere azioni complesse e altri la cui sperimentazione è in fase iniziale. Ameca, oggi, non può di certo sostituire un disegnatore professionista, ma tra qualche anno potrebbe disegnare un gatto ben diverso da quello nel video.

LEGGI ANCHE: Parla per due mesi con l'Intelligenza Artificiale e finisce per togliersi la vita: il motivo