roma parcheggio

"Più che un parcheggio, un reato", a Roma c'è il vincitore ufficiale della peggiore sosta del 2023

A Roma, ogni giorno, centinaia di auto sostano in maniera selvaggia. Alcuni parcheggi, però, sono più clamorosi di altri. Nonostante siamo a metà anno, abbiamo già il vincitore indiscusso della peggiore sosta del 2023.

Il problema del parcheggio selvaggio a Roma è complesso e va analizzato a fondo per essere capito (in parte). Sicuramente una delle cause è l'inciviltà dei cittadini. Non è un caso che la sosta selvaggia non conosca confini: le segnalazioni arrivano da Trieste in giù, per citare una canzone famosissima. Di recente, perfino nella civilissima Bolzano qualcuno aveva lasciato la propria auto in un angolo della città dove non c'è traccia delle strisce blu. Un residente, per 'punirlo', gli ha lasciato un ricordino sul tettuccio dell'auto.

Oltre all'inciviltà, c'entra anche il numero altissimo di auto che circolano nella capitale. Roma è tra le prime città italiane per quanto riguarda le quattro ruote. Qui, infatti, ci sono oltre 680 macchine ogni 1000 abitanti, la media più alta delle otto grandi città italiane. Se a queste aggiungiamo le migliaia di veicoli che ogni giorno transitano in città per lavoro o per turismo, va da sé che le strade dell'Urbe siano ingolfate di auto e, di riflesso, i parcheggi pubblici non riescano a soddisfare la richiesta di posti auto. Insomma, inciviltà e sovrabbondanza di veicoli a quattro ruote creano un mix esplosivo e la sosta selvaggia diventa quasi inevitabile.

Il peggiore parcheggio del 2023 a Roma

Essendo la città italiana con il numero più alto di residenti, è inevitabile che Roma finisca più spesso delle altre al centro di segnalazioni a metà tra il comico e il tragico. La foto pubblicata poche ore fa da The Roman Post è tra le più clamorose degli ultimi sei mesi. Un'auto nera è parcheggiata in una maniera che, al di là delle battute, non è facile da spiegare. Perché qualcuno dovrebbe lasciare il proprio veicolo in una posizione simile? In diagonale, occupando parte di un attraversamento pedonale e soprattutto così vicina a un'altra auto in sosta? Eppure è successo. "Più che un parcheggio, un reato" è la didascalia perfetta per questa foto.

Il peggior parcheggio dell'anno a Roma. Fonte: theromanpost - Instagram
Il peggior parcheggio dell'anno a Roma. Fonte: theromanpost - Instagram

Ribadiamo: è difficile trovare le parole per descrivere questa scena, che il 20 giugno ha fatto guadagnare all'autore il premio di sosta peggiore del 2023. Lo sguardo del conducente dello scooter nella foto a destra la dice lunga. Sempre dallo scatto a destra, sembra che qualcuno abbia lasciato un ricordino con una chiave sulla carrozzeria della Volkswagen, disegnando una sorta di asterisco. Sicuramente è sbagliato vendicarsi così, ma in una città normale dopo pochi minuti sarebbe intervenuto un carroattrezzi per rimuoverla ed elevare una sanzione salatissima al conducente. Non è chiaro quanto tempo sia rimasta così, ma se qualcuno ha avuto l'occasione di fare un piccolo sfregio, evidentemente non è stata una questione di pochi minuti.

LEGGI ANCHE: Città italiane, spunta il metodo fai-da-te contro il parcheggio selvaggio: la trovata geniale di un automobilista