Città italiane, in un capannone compare il cartello più surreale di sempre: "Non dovete sollevarli"

In un capannone industriale, tra i tanti cartelli, ne è comparso uno al limite tra il divertente e il surreale. Più nello specifico, è il divieto di sollevare... qualcosa che raramente finisce sui carrelli dei muletti.

Il tema delle morti sul lavoro è sempre più sentito. In Italia, ciclicamente, giornali e telegiornali parlano di 'emergenza' in tal senso. La buona notizia è che a gennaio del 2023  si è registrato un drastico calo degli infortuni (oltre 39.400) rispetto all'anno precedente: nello stesso mese del 2022 erano oltre 57.500 le denunce di infortunio. Non a caso, i capannoni industriali richiedono stringenti misure di sicurezza per garantire la protezione dei dipendenti, la prevenzione degli incidenti e la salvaguardia delle attrezzature e dei materiali presenti.

Alcuni incidenti si verificano per via degli incendi. Ecco perché esistono protocolli molto rigidi per prevenirli e per gestirli, qualcosa se ne dovesse verificare uno. È obbligatorio mantenere in ordine e verificare periodicamente le attrezzature antincendio, come estintori e idranti. Stesso discorso per i materiali pericolosi: vanno classificati, etichettati e stoccati, ma soprattutto vanno formati i dipendenti affinché la gestione non comporti rischi. E i muletti? Le persone che li guidano vanno formate in maniera molto severa, al fine di evitare incidenti. Per quanto si tratti di un evento raro, alcuni lavoratori hanno perso tragicamente la vita schiacciate da questo tipo di mezzo di trasporto.

Lo strano divieto nel capannone

Per quanto gli incidenti sul lavoro siano tristemente frequenti, la legge italiana è molto stringente in tal senso e se venisse rispettata davvero, il numero di sinistri sarebbe bassissimo. Ci sono cartelli che indicano la presenza di sostanze chimiche pericolose, così come divieti ben precisi da esporre in caso di pericoli per l'incolumità dei dipendenti. In un capannone industriale di un angolo imprecisato d'Italia, ne è comparso uno che probabilmente è frutto della goliardia di un dipendente. Qualcuno, infatti, ha ricordato che il muletto non va utilizzato per sollevare le persone.

Il bizzarro cartello apparso in un capannone industriale. Fonte: cartelliedintorni - Instagram
Il bizzarro cartello apparso in un capannone industriale. Fonte: cartelliedintorni - Instagram

I dubbi abbondano: è una goliardata tra colleghi o è un cartello serio fatto esporre da un superiore a seguito di qualche episodio spiacevole? Sarà successo che qualche dipendente pigro si sia lasciato 'trasportare' da chi era alla guida del muletto per evitare di camminare poche decine di metri? Gli interrogativi sono tanti. Sta di fatto che un cartello così non si è praticamente mai visto e potrebbe essere unico nel suo genere. Un po' come quello che illustrava i fantasiosi 'orari di apertura' del portiere di un condominio. L'Italia è un paese di creativi. Una caratteristica molto invidiata all'estero. Se solo venisse sfruttata ancor di più per risolvere i tanti problemi, piccoli e grandi, del paese...

LEGGI ANCHE: Città italiane, sulla cassetta postale compare il più eloquente dei cartelli: "Non mettete pubblicità, altrimenti..."