aeroplano

Aeroplano, attenzione a questo gesto quando siete in viaggio: l'esperto spiega perché non è giusto farlo

C'è un'azione che molti turisti compiono, senza rendersene conto, durante i loro viaggi in aeroplano. L'esperto svela perché è errata

La stagione dei viaggi in aereo sta per iniziare. Gli aeroporti più importanti delle città italiane ospitano già, ogni giorno, migliaia e migliaia di persone che prendono aerei per raggiungere altre città del nostro Paese o mete internazionali. Secondo un'indagine dell'ENAC - Ente Nazionale Aviazione Civile, pubblicata l'anno scorso, nella classifica degli aeroporti per traffico passeggeri, l'aeroporto di Roma Fiumicino si trova al primo posto. Secondo questa ricerca, più di 11 milioni e mezzo di passeggeri hanno preso un aereo nel principale aeroporto romano nel 2021, per una quota del 14,4% del traffico passeggeri totale.

Seguono l'aeroporto di Fiumicino, quello di Milano Malpensa, con 9,6 milioni di passeggeri nel corso dell'anno, e poi quello di Orio al Serio, a Bergamo, con 6,5 milioni di passeggeri. L'aeroporto più trafficato del Sud Italia nel 2021 era quello di Catania Fontanarossa, con 6,1 milioni di passeggeri, seguito da Napoli Capodichino, con 4,6 milioni di passeggeri, e Palermo Punta Raisi, con lo stesso numero di passeggeri circa. Secondo un'indagine pubblicata dal Corriere della Sera, inoltre, quasi un italiano su due ha scelto un Paese estero come meta per le vacanze di questa estate, e molti arriveranno a destinazione in aereo. In particolare, le mete preferite sono la Spagna, la Francia e la Grecia, con una predominanza di località di mare.

Aeroplano: attenzione alle tendine degli oblò

Chi ha viaggiato almeno una volta in aereo, sa che ci sono delle regole specifiche per questo tipo di viaggio. Molte di queste vengono illustrate all'inizio del viaggio, dagli assistenti e dalle hostess di volo, che spiegano come affrontare il volo in sicurezza. Ci sono, altresì, regolamenti su cosa si può portare in aereo e su cosa dichiarare prima del viaggio: numerose regole che permettono, naturalmente, di effettuare un viaggio senza alcun problema. Ci sono alcune regole che, però, alcuni passeggeri tendono a ignorare o a sottovalutare. Massimiliano Dona, noto avvocato italiano e presidente dell'Unione Nazionale Consumatori, ha parlato di un gesto, in particolare, che molte persone continuano a fare e che risulta errato.

aeroplano
Massimiliano Dona spiega perché le tendine dei finestrini dell'aereo devono restare aperte. (Fonte: Instagram - Massimiliano Dona).

L'azione da non compiere è la seguente: non bisogna chiudere le tendine dei finestrini dell'aereo. In particolare, l'esperto ha spiegato che, al momento dell'atterraggio, gli assistenti di volo aprono le tendine che separano i vari sedili e possono anche rimproverare i passeggeri, nel caso in cui questi ultimi avessero tenuto abbassata la tendina degli oblò. Questo perché, continua Dona, secondo uno studio, nel caso in cui ci sia un'emergenza e i passeggeri debbano uscire dal velivolo, con le tendine alzate, la visibilità sarà maggiore. Gli occhi dei passeggeri, conclude l'esperto, riconosceranno, infatti, più facilmente l'ambiente all'interno e all'esterno. Questo agevola anche i soccorsi, nel caso in cui ce ne fosse bisogno.

LEGGI ANCHE>>>Carne, questo tipo di cottura è pericoloso per i consumatori: l'importante scoperta degli scienziati