Città italiane, nel bagno di un bar compare il cartello più accurato di sempre: "Dedicato a chi si vanta di fare centro"

Ogni giorno, in Italia, il proprietario di un bar si sveglia e sa che deve inventare un cartello quanto più creativo possibile per evitare che i clienti sporchino il bagno. Un avviso decisamente esilarante scherza sulla voglia di fare centro degli uomini (e non solo).

Fare i propri bisogni in pubblico è considerato uno dei gesti più irrispettosi in assoluto. Per questo, quando non si può tornare a casa propria, esistono i bagni degli esercizi pubblici. In Italia, dal 2010, è obbligatorio consumare nei bar e ristoranti per poter usufruire della toilette. Il ricorso al TAR della Toscana di un imprenditore ha scaturito la famosa sentenza che fa giurisprudenza. Secondo i giudici, infatti, consentire in maniera indiscriminata a chiunque l'accesso ai bagni rappresenta "un onere troppo gravoso" per un esercizio pubblico.

È altrettanto vero che nella sentenza c'è scritto come non esista una cifra minima da spendere. Se un cliente paga 10 centesimi, per un articolo qualunque, può usare il bagno senza problemi. Così com'è vero che il proprietario di un locale può far entrare chiunque, con il suo permesso, anche chi non ha speso nulla. Nei bagni pubblici, è perfettamente normale trovare cartelli e avvisi che invitano a fare un uso rispettoso dei servizi sanitari. A volte sono avvisi 'freddi', altre volte (spesso) sono decisamente fantasiosi. Uno di questi parlava di un'unica semplice regola da seguire. L'ultima segnalazione è particolarmente comica.

Il cartello della 'turca' nel bagno del bar

Le toilette alla turca, soprattutto negli ultimi venti anni, sono diventati una rarità in Italia. Alcune resistono negli stadi, dove il numero di 'utenti' è altissimo. Si tratta di un tipo di sanitario comodo per la minzione, mentre per chi è abituato a una tazza 'normale', può risultare scomodo in caso di altri bisogni. Sta di fatto che non centrare il buco in una toilette turca è molto più difficile che in un WC a tazza. Proprio per questo motivo, i proprietari di un bar che ha una toilette turca, hanno fatto dell'ironia nei confronti degli uomini che si vantano di fare centro con le straniere, in particolare le... turche.

Il cartello ironico comparso nel bagno di un bar. Fonte: avvisineicessi - Instagram
Il cartello ironico comparso nel bagno di un bar. Fonte: avvisineicessi - Instagram

Un avviso tanto sagace quanto legittimo. Le persone che sporcano volutamente i bagni sono la razza peggiore di incivili che esista. Si tratta di un servizio che il locale offre e che viene pulito da persone addette alle pulizie. Permettergli di lavorare meno e di non provare nausea è una forma di rispetto non trascurabile e non richiede alcuno sforzo. Ecco perché, al di là delle battute, è sempre importante fare centro quando si utilizza un bagno pubblico. A casa nostra, d'altronde, prestiamo massima attenzione: perché non farlo anche altrove?

LEGGI ANCHE: Città italiane, nel bagno di un ristorante compare un cartello poco rassicurante: "Le mani che puliscono..."