Roma, in ascensore compare un cartello che invita a non fare rumori molesti: qualcuno a penna fa un'aggiunta esilarante

Nell'ascensore di un appartamento di Roma, l'amministratore di condominio ha incollato un cartello in cui invita i condomini a non fare rumori molesti. Uno di loro, a penna, ha fatto un'aggiunta esilarante.

Chi ha la fortuna di vivere in una casa indipendente, non ha a che fare con molti dei problemi (piccoli e grandi) di chi risiede in un condominio. Questo tipo di soluzione abitativa, generalmente, è più economica, ma comporta più di un disagio. Non di rado, infatti, possono nascere conflitti tra condomini per i motivi più disparati. Quando c'è un'infiltrazione d'acqua o - peggio ancora - un cedimento strutturale, possono generarsi dispute legali lunghissime. Al di là dei casi particolari, ci sono delle regole che ognuno che vive in un palazzo che ospita più appartamenti deve rispettare.

Una delle più discusse è quella relativa ai rumori. Oltre una certa ora, infatti, non si può più ascoltare musica ad alto volume né, in generale, produrre rumori molesti di qualsivoglia natura. In un condominio dove convivono persone anziane e persone giovani, problematiche di questo tipo rappresentano la normalità. Dalle feste tra studenti ai tornei di PlayStation, passando per la musica ad alto volume, quasi tutti i giorni in Italia ci sono scontri tra condomini sul rispetto della quiete. In casi simili, deve intervenire l'amministratore di condominio. Inizialmente, si prova un approccio pacifico, come incollare un cartello in un'area comune molto frequentata, come può essere l'ascensore.

Roma, il cartello contro i rumori e l'aggiunta a penna

Roma ospita un numero altissimo di condomini e, vista la sua popolazione di 2.8 milioni di abitanti, è teatro di numerose dispute. In un luogo imprecisato della Capitale, è comparso un avviso all'interno di un ascensore, come ne sono stati stampati tanti negli ultimi anni. L'amministratore, con un breve comunicato, invita tutti a non emettere rumori molesti che possano influenzare negativamente la quiete degli abitanti del palazzo. Nulla di più. A rendere unico il cartello è l'aggiunta a penna, fatta da qualcuno, che evidentemente aveva qualche sassolino nelle scarpe.

Il cartello comparso nell'ascensore a Roma contro i rumori molesti (e l'aggiunta esilarante a penna). Fonte: theromanpost
Il cartello comparso nell'ascensore a Roma contro i rumori molesti (e l'aggiunta esilarante a penna). Fonte: theromanpost

A quanto pare, nel condominio in questione, più di una persona esce di casa senza prima lavarsi o usare il deodorante. Una lamentela comune, peraltro, anche in altri luoghi ad alta concentrazione di esseri umani, come i mezzi pubblici. Roma non è il luogo più vivibile del mondo, ma la creatività romana non conosce crisi e aggiunte del genere strappano sempre un sorriso. Trovarsi nello stesso ascensore di persone che non rispettano le regole basilari dell'igiene personale è una sensazione tutt'altro che piacevole. Dunque, oltre a rispettare gli 'orari di riposo altrui', si invita a fare lo stesso con il galateo, che impone di lavarsi almeno una volta al giorno e di non emettere odori sgradevoli in alcuna circostanza.

LEGGI ANCHE: Città italiane, palazzo viene invaso dagli uccelli e nell'androne compare un cartello esilarante: "Non fatelo più"