Rocco Schiavone, commenti perplessi sulla fiction Rai: "Sesta stagione? Sì, ma solo se Marco Giallini non ripete questo grandissimo errore"

Rocco Schiavone

Rocco Schiavone, i fan lasciano commenti perplessi dopo aver visto l'ultima puntata: ecco cosa non è piaciuto di questa stagione della fiction Rai con Marco Giallini

La fiction Rai Rocco Schiavone è uno dei prodotti più riusciti della televisione di Stato. Malgrado, infatti, non sia trasmessa dal primo canale, ma dal secondo, riesce a intrattenere un vastissimo pubblico e a totalizzare sempre un alto numero in termini di share, ovvero di percentuale di gradimento rispetto ad altri programmi. Ieri sera è andato in onda l’ultimo episodio della quinta stagione. Ma cosa racconta la storia della serie in questione?

Le vicende della fiction ruotano attorno a un vicequestore romano, Rocco Schiavone, che per motivi disciplinari è costretto a spostarsi dalla Capitale fino ad Aosta. Qui inizialmente non si troverà molto bene ma con il tempo riuscirà ad ambientarsi sempre di più. Al di là delle indagini il nostro protagonista è anche un uomo pieno di contrasti. Infatti, pur avendo perso sua moglie tragicamente, si trova spesso a parlare con il fantasma di lei. Prova ad andare avanti con un’altra donna, Sandra, ma non sembra riuscire a chiudere davvero con il proprio passato. Nonostante il personaggio principale piaccia particolarmente per tutte queste sue sfumature, secondo il pubblico della fiction, l'attore che lo interpreta, Marco Giallini, avrebbe un difetto insostenibile: ecco di cosa si tratta.

Rocco Schiavone 5, cosa non è piaciuto ai fan della fiction Rai: "Ci dispiace, ma Marco Giallini ha un brutto difetto"

Se negli scorsi episodi, il pubblico ha lamentato il fatto che non ci fosse sempre un assassino o un malvivente beccato da Schiavone alla fine di ogni puntata (per un cambio strutturale voluto quest'anno dalla produzione), e qualcun altro ha spiegato che il vicequestore Rocco non potrà avere lo stesso seguito del Commissario Montalbano malgrado entrambi siano antieroi (perché uno trasmesso su Rai 2, l'altro su Rai 1), oggi i fan evidenziano un difetto di Marco Giallini.

Per la verità più che essere una critica all'attore è ormai un biasimo comune a diverse fiction Rai. Anche Resta con me, con protagonista l'interprete Francesco Arca a detta di alcuni sul web avrebbe lo stesso difetto. Ci riferiamo al fatto che l’audio di queste serie non sia particolarmente buono. Così, malgrado in molti desiderino la sesta stagione di Rocco Schiavone, altri ammettono di aspettarla solo con un miglioramento tecnico da parte del suo protagonista e dell’apparato del prodotto dietro le quinte.

Rocco Schiavone
Tweet contro Rocco Schiavone: a volte non si capisce bene quello che dice Marco Giallini

"Sono una nonna di 72 anni, amo Rocco Schiavone, ma non si capisce bene a volte quello che dice", "Sono costretta a mettere i sottotitoli", "Si capisce solo il 20% delle parole uscite dalla sua bocca", "La sesta stagione sì, ma con i sottotitoli. Questa recitazione moderna non funziona", i commenti perplessi sulla fiction Rai. Impossibile essere d'accordo con queste frasi. Marco Giallini è un grandissimo attore che sa sempre entusiasmare il pubblico. Se un problema di audio dovesse esserci (e potrebbe comunque essere dettato da altro e non solo da lui), basterà semplicemente alzare il volume del televisore. Ad ogni modo, una sesta stagione di questo prodotto Rai ci sarà. Lo ha confermato Rosario Rinaldo, amministratore delegato della casa di produzione alle spalle della fiction.

Rocco Schiavone, a volte i fan lamentano che non si comprende bene ciò che dice Marco Giallini

LEGGI ANCHE: Fiction Rai, 'Rocco Schiavone' non sarà mai come 'Il Commissario Ricciardi': i due personaggi a confronto