striscia napoli

Striscia, spuntano auto 'tagliate' e illegali per la festa per lo scudetto del Napoli: la sconcertante scoperta di Luca Abete

È nato un losco business per la festa per lo scudetto del Napoli: Luca Abete, inviato di Striscia la Notizia, fa luce su questa strana pratica

A distanza di 33 anni dal secondo e, per ora ultimo, scudetto, il Napoli sta per vincere il suo terzo campionato di Serie A. La sua vittoria, sebbene non scontata, è quasi certa: gli azzurri hanno, infatti, ben 14 punti di vantaggio rispetto alla seconda squadra in classifica, la Lazio. Mancano otto giornate al termine del campionato, e con altre tre vittorie, per i partenopei la vittoria sarebbe ancora più probabile. I cittadini napoletani si stanno già preparando ai festeggiamenti per l'importante evento. La maggior parte di questi sono estremamente belli e di buon gusto, come i nastri celebrativi azzurri che si trovano sui balconi, sia al centro che negli altri quartieri della città.

Tra tanta bellezza c'è, sfortunatamente, anche una macchia nera che si espande lentamente, e in segreto, ma che rischia di rovinare, almeno in parte, tutto ciò che c'è di positivo in questa celebrazione. Luca Abete, inviato di Striscia la Notizia, ha portato alla luce un esempio lampante di questa parte negativa. L'ultimo servizio realizzato per il programma, infatti, presenta un caso davvero particolare.

Striscia la Notizia: il servizio di Luca Abete a Napoli

"C'è chi si sta dando da fare per arrivare al grande giorno con l'auto ideale per l'occasione" ha spiegato Abete. Sui social, ha raccontato, si può assistere a video particolari in cui alcuni tifosi del Napoli 'decapitano' le loro auto del tettuccio, tagliando gran parte della vettura, e guidano il veicolo, dipinto d'azzurro e privo di assicurazione. Gli esempi che vi mostriamo qui in basso sono solo due dei numerosi casi di 'decapitazione' di auto 'illegali', preparate per l'occasione della vittoria dello Scudetto.

Due esempi di auto 'decapitate' e illegali (Fonte: Striscia).

"Le auto da sfilata sono diventate anche opportunità di marketing per attività commerciali" ha rivelato l'inviato, raccontando che in un bar è stata realizzata un'auto di questo tipo con Diego Armando Maradona disegnato sullo sportello e una serie di bandiere 'incorporate'. "In occasione dei festeggiamenti, quindi, una flotta di auto trasformate pericolosamente e senza assicurazione è pronta a scendere in strada, mettendo a rischio chi è a bordo e tutti coloro che sono, invece, in strada a celebrare il trionfo azzurro" ha spiegato l'inviato. E c'è anche chi ha fatto di tutto ciò un vero e proprio business.

La macchina dedicata a Diego Armando Maradona.

Il business delle auto illegali

"Non manca chi ha fiutato il business e propone mezzi malmessi ma adatto per la circostanza" ha aggiunto Abete. C'è chi, dunque, vende questi veicoli a parecchie centinaia di euro. L'inviato ha anche trovato e mostrato una di queste auto. "Auto azzurra dipinta per l'occasione, con la 'N' sul fanale, completamente dipinto. C'è il tricolore davanti e c'è anche sul tetto. [...] Stiamo parlando, però, di un'auto che non è assicurata che qui non potrebbe stare e non potrebbe circolare in caso di festeggiamenti" ha spiegato l'inviato. Cosa succederà nel momento in cui i festeggiamenti saranno in corso? Attendiamo aggiornamenti.

LEGGI ANCHE>>>Striscia, finisce in una buca e chiede il risarcimento al Comune: Luca Abete rivela le conseguenze di una storia assurda