Carlo III e il segreto che lo lega a uno solo dei suoi nipoti: non è l'erede al trono George

Cosa nasconde Carlo III a proposito del rapporto con i suoi cinque nipotini? Qualcosa lo lega a uno di loro in particolare: non è il futuro Re George.

Tutto è 'quasi' pronto per la cerimonia di incoronazione di Re Carlo III. Un evento fondamentale per il futuro della Royal Family, che però attualmente mostra un unico interrogativo che attanaglia la stampa mondiale e i sudditi. Harry, Meghan e i loro due figli saranno presenti? A quanto pare qualcosa è nell'aria, ma avranno un ruolo decisamente defilato e meno di rilievo rispetto a Kate Middleton e il Principe William.

La risposta arriverà solo ed unicamente in quei giorni. Nel frattempo però, ci concentriamo su quanto avviene tra le mura di Buckingham Palace e le varie rivelazioni delle fonti più vicini ai membri della casa reale. L'ultima parla proprio del rapporto che l'algido e apparentemente poco empatico Carlo III, ha con i suoi cinque nipoti. Tra George, Charlotte, Louis, Archie e Lilibeth uno in particolare, ha un legame molto particolare con il sovrano, che lo 'differenzia' così da tutti gli altri. Penserete senz'altro a George, il primo e il futuro re dopo William, eppure non è affatto così.

Carlo III e il nipote 'preferito': chi è e per quale motivo

Non è un mistero che da qualche anno a questa parte, Carlo III abbia la possibilità di trascorrere più tempo con i nipoti figli di William e Kate. Abitano in Inghilterra a differenza di Archie e Lilibeth che con i loro genitori, sono volati in California stabilendosi definitivamente lì. Un'esperta reale, molto vicina agli aspetti più intimi e nascosti dei membri della Royal Family, ha dichiarato che senza alcuna ombra di dubbio, il nipote preferito del sovrano inglese è il piccolo Louis. I due spesso si sono visti vicini ed è emerso quanto il loro rapporto sia molto speciale.

Un tenero momento tra nonno Carlo e il Principino Louis

Stando alle parole dell'esperta, più di una cosa ha fatto si che Carlo potesse identificare lui come il prediletto fra i cinque. Tira fuori infatti il suo lato più giocoso e scherzoso, quello che lo avvicina alla sua di infanzia e lo riporta sui binari della spensieratezza, lontano da obblighi e doveri. Inoltre, la cosa che più stupisce è che per Carlo Louis, è un piccolo Harry. Spesso infatti, stampa e social hanno paragonato i movimenti e gli atteggiamenti del piccolo molto vicini allo zio quando aveva la stessa età. Questo fa si che a al Re, tornino in mente i momenti più sereni vicino al suo secondogenito.

LEGGI ANCHE>>>La prima volta di Re Carlo III non è stata con Camilla, nemmeno con Diana: "Esperienza imbarazzante"