Inter-Milan in streaming, pessime notizie per i clienti Tim a pochi minuti dal fischio d'inizio

Domenica 5 febbraio è stata una delle giornate peggiori di sempre per gli utenti TIM. Il maggior provider nazionale di servizi telefonici sta riscontrando gravi problemi, in particolare per le utenze domestiche. E chi ha TIM e vuole vedere il Derby di Milano? Non ci sono buone notizie.

Dalla mattinata di oggi, si contano migliaia di segnalazioni da ogni angolo d'Italia circa malfunzionamenti della Tim. I problemi maggiori si riscontrano dalla linea fissa, anche se abbondano le segnalazioni riguardanti, contestualmente, quella mobile. Subissata di segnalazioni, l'azienda ha fatto sapere che non si tratta di un attacco hacker ma che "ci sono problemi di interconnessione internazionale". Qualunque cosa voglia dire.

Dalla stagione calcistica 2021-22, DAZN detiene i diritti per tutte le partite della Serie A, mentre Sky ne ha in co-esclusiva solo tre. Va da sé che tutti gli appassionati di calcio - almeno coloro che vogliono guardarle legalmente - per non perdersi neppure una partita della propria squadra del cuore abbiano sottoscritto un abbonamento a DAZN, piattaforma streaming. Solo chi ha un abbondamento Sky per locali può guardare tutte le partite in chiaro in televisione. L'ultimo disservizio grave sulla rete DAZN risale al 4 gennaio: migliaia di utenti non riuscirono a guardare i primi 20 minuti di Inter-Napoli. Il problema fu risolto ma ad alcuni spettatori fu corrisposto un risarcimento.

Inter-Milan e Tim: la combo

La storia si è ripetuta oggi: alcuni tifosi del Napoli hanno avuto problemi, esattamente un mese dopo la partita contro l'Inter. Tuttavia, nel caso specifico odierno, non sono stati causati da DAZN (o da "fornitori di terze parti", come scrisse l'azienda 30 giorni fa) ma da Tim, per effetto dei sopracitati problemi di interconnessione. Il Napoli capolista sta venendo attenzionato anche da tanti sportivi che non lo tifano ma, con rispetto parlando, il derby di Milano è una partita dall'appeal maggiore rispetto a Spezia-Napoli. A pochi minuti dal fischio d'inizio non sono arrivate rassicurazioni sulla risoluzione dei problemi da parte di Tim in tempo per le 20:45. Tutt'altro.

Stefano Epifani, presidente della Fondazione Sostenibilità Digitale, ha dichiarato poco dopo le 18: "Difficile risolvere entro domani. Al momento la capacità di Internet in Italia è al 30 per cento. Questa cosa ha conseguenze enormi". Cosa vuol dire? Che gli utenti Tim che stanno avendo difficoltà a connettersi a Internet da casa e da cellulare, presumibilmente, continueranno ad averle fino al triplice fischio. I tifosi in questione, sui social, stanno chiedendo che DAZN trovi una soluzione e trasmetta la partita in chiaro sul Digitale Terrestre. Per ora il colosso dello streaming sportivo si è limitato a precisare che i problemi di connessione sono causati, per l'appunto, da "uno dei principali operatori telefonici italiani". Essendo un disagio di una parte terza, è difficile che Dazn opti per la clamorosa mossa di mostrare la partita in chiaro.

LEGGI ANCHE: Vi ricordate Ezequiel Schelotto? Dal gol nel Derby alla sparizione: com'è e cosa fa oggi