lunedì, Gennaio 30, 2023
HomeEconomiaPensioni, ottime notizie in arrivo dall'INPS: ecco cosa riceveranno gli italiani a...

Pensioni, ottime notizie in arrivo dall'INPS: ecco cosa riceveranno gli italiani a marzo

Ottime notizie dall'INPS per quanto riguarda le pensioni: ecco cosa riceveranno i cittadini italiani dal prossimo mese di marzo

L'Istituto Nazionale Previdenza Sociale - INPS  ha da poco diffuso un comunicato che molti cittadini italiani attendevano. Ci sono, infatti, ottime notizie per i pensionati per il prossimo mese di marzo. Per una parte di loro, infatti, è prevista l'erogazione di somme monetarie ulteriori a quelle già percepite. Prima di spiegare il motivo e a quanto ammontano, però, è importante parlare della perequazione, e cioè della rivalutazione dell'importo della pensione in base all'inflazione.

Ogni anno, le pensioni variano in base al potere d'acquisto della moneta, basato sul livello generale dei prezzi. La variazione non è automatica, ma è determinata da un sistema basato sul tasso d'inflazione calcolato dall'Istat e su un tasso di riallineamento. Dal primo gennaio 2023, con la nuova Legge di Bilancio, il sistema di perequazione è stato modificato. Esso è diviso in sei fasce, ognuna delle quali viene definita dalla pensione lorda mensile percepita dai cittadini. Per ogni fascia, il sistema di rivalutazione cambia: ad esempio, per la prima fascia, e cioè per i pensionati che percepiscono fino a 2.101,52 euro lordi al mese (quattro volte il trattamento minimo), ci sarà una rivalutazione del 100% dell'inflazione, con un tasso di riallineamento del 7,3%. Praticamente, l'aumento mensile sarà del 7,3% rispetto al valore massimo della fascia. L'aumento si riduce nelle fasce successive, con rivalutazioni non piene rispetto all'inflazione.

Pensioni INPS: ottime notizie dal mese di marzo 2023

Nel comunicato annunciato all'inizio di questo articolo, l'Istituto Nazionale di Previdenza Sociale ha annunciato che sin dal primo gennaio 2023 sono state attribuite le rivalutazioni delle prestazioni assistenziali e delle pensioni nella misura del 100% per chi ha percepito una pensione del valore massimo di 2.101,52 euro lordi al mese. Tutti gli altri, invece, dovranno aspettare il mese di marzo. Per questo motivo, dal primo marzo 2023 l'INPS erogherà gli assegni delle pensioni con la perequazione in base all'importo percepito. Questa seguirà, chiaramente, il nuovo sistema previsto dalla Legge di Bilancio.

Nel corso del mese di marzo, inoltre, i pensionati percepiranno anche gli arretrati di gennaio e di febbraio, sempre in base all'aumento percepito. Pertanto, entro due mesi tutti i cittadini pensionati avranno tutti i soldi che gli spettano e che non hanno ancora ricevuto. Attendiamo ulteriori aggiornamenti e novità su trattamenti pensionistici, indennità e bonus.

LEGGI ANCHE>>>Bonus statali, è di nuovo disponibile la Carta Acquisti: le novità e come richiederla