lunedì, Gennaio 30, 2023
HomeLifestyleCosa c'è davvero nelle M&M's? Lo scandalo che nessuno ricorda: "Non mangiate...

Cosa c'è davvero nelle M&M's? Lo scandalo che nessuno ricorda: "Non mangiate quelle rosse!"

Gli M&M's sono tra i dolci più famosi al mondo: come sono fatti davvero? Ecco gli ingredienti e una curiosità targata 1976. 

Gli snack al cioccolato sono tra i cibi preferiti al mondo al pari del famoso fast food. Barrette e abbinamenti bizzarri sono ormai il grande classico di multinazionali che distribuiscono in tutto il pianeta i loro prodotti. Gli M&M's sono tra questi e si confermano tra i dolciumi più amati in assoluto. Le mascotte pubblicizzate in questi anni sono salite all'attenzione dei media per una sostituzione ambigua messa in atto dall'azienda dopo anni di sponsorizzazione. Oggi però la nostra indagine culinaria è alla scoperta della composizione di questa prelibatezza che è alla portata di tutti considerando i costi bassissimi del prodotto.

Gli ingredienti utilizzati oggi per produrre gli M&M's sono diversi: burro, pasta di cacao, zucchero, siero di latte, cioccolato e arachidi si aggiungono al famoso colorante. La caratteristica principale dei gustosi cioccolatini è infatti quella di essere tutti coloratissimi e contenuti nell'iconica busta gialla. Per distinguerli dagli altri snack e soprattutto dalle imitazioni l'azienda ha promosso sin dall'inizio l'incisione della famosa "m" su ciascun cioccolatino che prima era di color nero e che poi si è trasformata in bianco. I coloranti sono di origine vegetale compreso il bianco della famosa "m". C'è però una curiosità che non tutti ricordano e che riguarda proprio le M&M's color rosso. 

Lo scandalo delle M&M's rosse: tutto quello che c'è da sapere

Nel famoso film di Jennifer Lopez "Prima o poi mi sposo" la protagonista scarta gli M&M's colorati e mangia solo quelli marroni per non ingerire coloranti. Una fissa che ricorda uno degli scandali più in vista della storia del food americano e che riporta indietro nel tempo. Era il 1976 e la busta gialla era già una garanzia per gli amanti del cioccolato pronti a sgranocchiare le M&M's per strada o in viaggio con gli amici.

Nel 1976 uno scandalo travolse il marchio Mars, proprietario degli M&M's e costrinse l'azienda a eliminare dal mercato le famose palline color rosso. Di preciso era l'amaranto a creare problemi a causa di una credenza che si diffuse in ogni angolo del mondo. Secondo i più i cioccolatini rossi erano carcerogeni e avrebbero danneggiato la salute. L'azienda sin da subito cominciò a sostituire il rosso con l'arancione per placare gli animi dei consumatori.

La sospensione durò esattamente fino al 1987, anno in cui uno studente dell'Università del Tennessee lanciò una campagna a favore dell'introduzione dei cioccolatini rossi. La mozione venne appoggiata in tutto il mondo e finalmente l'azienda riprese a produrre le M&M's di questo colore scongiurando qualsiasi altro scandalo. Ancora oggi le M&M's sono la busta gialla più famosa al mondo ed è impossibile resistere alla loro bontà.

LEGGI ANCHE>>>M&M's, la fine di un'era: addio alle mascotte colorate. Cosa è successo e come verranno sostituite