venerdì, Gennaio 27, 2023
HomeEconomiaConcorso in Toscana, assunzioni a tempo indeterminato anche per chi ha la...

Concorso in Toscana, assunzioni a tempo indeterminato anche per chi ha la licenza media: dettagli sullo stipendio

Indetto un nuovo concorso pubblico per assunzioni a tempo indeterminato in Toscana: scoprite tutte le informazioni sul bando

L'Università di Pisa ha indetto un bando per l'assunzione a tempo pieno e indeterminato di un lavoratore da assegnare all'area servizi generali e tecnici, presso il Museo di Storia Naturale dell'Ateneo. Il profilo professionale è individuato nella categoria B3 del CCNL Comparto Istruzione e Ricerca. Lo stipendio lordo mensile collegato a questa posizione è di circa 1.700 euro, che corrispondono a circa 1.300 euro netti. A questi si aggiunge la corresponsione della tredicesima mensilità e di altre indennità previste dal Contratto. Il titolo di studio richiesto è la licenza di scuola dell'obbligo. Il posto è riservato ai soggetti disabili di cui all'articolo 1 della legge 68 del 1999. I candidati dovranno aver maturato esperienza lavorativa di almeno 6 mesi in una o più di queste attività: servizi di giardinaggio e utilizzo di mezzi meccanici agricoli e macchine semoventi; manutenzione di impianti floreali; manutenzione di vigneti.

Il bando, consultabile sul sito istituzionale dell'Università di Pisa alla sezione dedicata ai concorsi, prevede tali requisiti generali: la maggiore età, l'idoneità fisica all'impiego, il godimento dei diritti civili e politici, l'inclusione nell'elettorato politico attivo, la cittadinanza italiana, europea o di altri Stati, purché siano rispettati i requisiti previsti dall'articolo 38 del D.Lgs. n°165 del 2001. I candidati non devono essere stati destituiti, dispensati, dichiarati decaduti o licenziati da un pubblico impiego per un motivo incompatibile allo stesso, né aver ricevuto condanne penali per reati ostativi al lavoro scelto. Coloro che sono soggetti agli obblighi di leva devono essere, inoltre, in regola con questi ultimi. I candidati devono, altresì, essere iscritti negli elenchi speciali degli Uffici Disabili e negli elenchi di disoccupazione alla scadenza del termine utile per l'invio della domanda.

Concorso pubblico in Toscana: perché lavorare nell'Università di Pisa

L'Università di Pisa è tra gli atenei più rinomati d'Italia. Secondo QS University Rankings, infatti, è la prima Università toscana e la settima nel nostro Paese, e si trova tra i primi 500 atenei italiani. Per la classifica Censis è, invece, il primo mega ateneo statale d'Italia. Lavorare in questo ateneo significa anche lavorare e vivere in una delle città in cui si vive meglio: secondo la classifica de Il Sole 24 Ore, infatti, la provincia di Pisa è la decima per qualità della vita in Italia. La Toscana, infine, è l'ottava regione più ricca del nostro Paese per pil pro capite, secondo l'Istat.

La selezione pubblica avverrà mediante l'espletamento di una prova pratica e di una prova orale. Nel corso della prova orale sarà accertata anche la conoscenza della lingua inglese e delle applicazioni informatiche di base. Per inviare la domanda, i candidati dovranno accedere alla piattaforma pica.cineca.it/unipi/ mediante credenziali SPID e seguire le indicazioni. La domanda dovrà essere presentata entro le ore 13.00 del 20 febbraio 2023.

LEGGI ANCHE>>>Concorso in Lombardia, al via nuovo bando per assunzioni di diplomati a tempo indeterminato: stipendio e dettagli