lunedì, Gennaio 30, 2023
HomeCronaca e PoliticaMessina Denaro, bufera su Nino Cartabellotta (GIMBE) per un tweet polemico sull'arresto...

Messina Denaro, bufera su Nino Cartabellotta (GIMBE) per un tweet polemico sull'arresto del boss: "Allucinante, si vergogni"

Tra le diverse reazioni alla notizia dell'arresto di Matteo Messina Denaro a Palermo, anche quella di Nino Cartabellotta per un post su Twitter sull'arresto del super boss: c'entrano i magistrati Giovanni Falcone e Paolo Borsellino

Bufera su Nino Cartabellotta, presidente della fondazione GIMBE. Il motivo è rappresentato dal suo commento all'arresto di Matteo Messina Denaro, super latitante ricercato da oltre 30 anni ed acciuffato oggi a Palermo. Il boss di Cosa Nostra era ricoverato presso la clinica privata 'Maddalena' del capoluogo della Sicilia, dove si stava sottoponendo ad alcuni controlli di salute dopo essere stato colpito da un tumore al colon. Mentre consumava la colazione all'interno della struttura sanitaria, è scattato il blitz di oltre 100 militari del Ros, che hanno circondato la clinica e lo hanno, infine, preso.

Decine le reazioni di esponenti di rilievo del mondo della politica, dello spettacolo e della sanità italiana. Tra questi c'è Nino Cartabellotta, medico a capo della Fondazione specializzata nella formazione e nella ricerca in ambito sanitario, divenuta 'popolare' in Italia durante la pandemia, grazie al settimanale bollettino relativo ai contagi di Covid nel nostro Paese. Cartabellotta, per il suo importante ruolo di spicco nel panorama nazionale, è stato molto spesso ospite di trasmissioni televisive. Divenendo, quindi, un volto noto per gli italiani.

Motivo per il quale il tweet che ha pubblicato poco fa ha generato una marea di commenti, quasi tutti negativi.

Arresto di Matteo Messina Denaro, bufera su Nino Cartabellotta per un tweet che fa dicutere: valanga di critiche sul presidente GIMBE

Il tweet, che vi mostriamo di seguito, è composto da una foto corredata da una didascalia. La foto è lo scatto famosissimo, divenuto un po' il simbolo della lotta alla mafia: i magistrati Giovanni Falcone e Paolo Borsellino che chiacchierano, complici. Non c'è bisogno di ricordare che entrambi sono stati assassinati dalla mafia in due diversi attentati terroristici.
A corredo della foto, dicevamo, Cartabellotta ha pubblicato il seguente testo: un dialogo immaginario tra i due magistrati, che commentano la cattura del super boss Matteo Messina Denaro: "Giovanni, finalmente hanno preso la primula rossa”. “No Paolo, si è fatto prendere”.

Il tweet ha generato un'ondata di indignazione, con migliaia di utenti che commentano, criticando la posizione del numero uno di GIMBE. "Usare la foto di Falcone e Borsellino per esprimere quella frase è un insulto alla memoria dei due magistrati in oggetto. Mai e poi mai avrebbero pensato e/o pronunciato una cosa del genere", scrive un utente.
E ancora: "Veramente fuori luogo, quantomeno in questo momento, quantomeno per le persone che coinvolge".
Abbiamo provato a contattare telefonicamente il dottor Cartabellotta, ma non ha risposto.

LEGGI ANCHE >>> Matteo Messina Denaro, la prima foto dopo l'arresto: invecchiato e smagrito