lunedì, Gennaio 30, 2023
HomeSportAustralian Open, giornata storica per l'Italia ma Lorenzo Musetti delude: ecco cosa...

Australian Open, giornata storica per l'Italia ma Lorenzo Musetti delude: ecco cosa è successo

Alla prima giornata degli Australian Open hanno preso parte anche tre tennisti italiani: Jannik Sinner, Lorenzo Musetti e Lorenzo Sonego

È finalmente iniziato il primo torneo del Grande Slam dell'anno. Oggi, lunedì 16 gennaio, è stata inaugurata l'edizione 2023 degli Australian Open, noto torneo di tennis internazionale. Insieme ai Roland Garros, agli US Open e a Wimbledon, dicevamo, forma il Grande Slam, l'insieme dei quattro tornei del tennis singolare e doppio, maschile e femminile, più importanti dell'anno. Al Melbourne Park della nota città australiana si sfidano i più forti tennisti del mondo, che mirano all'importante vittoria.

Il detentore del record di vittorie agli Australian Open, nel tennis maschile, è il grande campione serbo Novak Djokovic, che di titoli ne ha vinti ben nove. Dopo un anno di assenza a causa del suo rifiuto di vaccinarsi contro il Covid-19, il tennista serbo è ritornato a Melbourne. Per due settimane, e cioè dal 16 al 29 gennaio 2023, si sfideranno numerosi campioni della racchetta del calibro di Rafael Nadal, Stefanos Tsitsipas e Frances Tiafoe. Anche le nuove stelle del tennis italiano partecipano all'importante competizione. I tre tennisti italiani nella Top 20 del ranking ATP internazionale - Lorenzo Musetti, Jannik Sinner e Matteo Berrettini - e i loro colleghi sfideranno, in queste due settimane, i più grandi al mondo.

Australian Open: grande giornata per gli italiani, ma non per Lorenzo Musetti

La prima giornata degli Australian Open è iniziata benissimo per gli amanti del tennis italiano. Il sedicesimo tennista al mondo, Jannik Sinner, e il giovane Lorenzo Sonego, quarantasettesimo nella stessa classifica, hanno vinto i rispettivi match che hanno giocato. Il primo ha battuto il britannico Kyle Edmund, 581° in classifica, e il secondo ha terminato il match contro il portoghese Nuno Borges vincendo tre set su quattro. La giornata non è finita, però, nel migliore dei modi per Lorenzo Musetti.

Musetti, diciannovesimo in classifica, se l'è vista con Lloyd Harris. Quella che sembrava una sfida relativamente facile si è rivelata una sfida molto ardua. Harris ha, infatti, vinto i primi due match 6-4 e 6-1: successivamente, però, il tennista di Carrara ha recuperato i set e la sfida si è decisa al Super Tie-break, alla fine del sesto set. Il sudafricano Lloyd Harris ha combattuto fino alla fine, e Musetti non è riuscito ad avere la meglio, mettendo fine alla sua avventura negli Australian Open. In questo modo, si è conclusa una giornata comunque positiva per il tennis italiano, con due dei tre sportivi che hanno vinto i loro rispettivi match. Ora, tutti gli occhi sono puntati su Matteo Berrettini, che alle 3.30 ora italiana giocherà contro Andy Murray.

LEGGI ANCHE>>>Tennis, Matteo Berrettini farebbe volentieri squadra con due colleghi: non sono Jannik Sinner e Lorenzo Musetti