venerdì, Gennaio 27, 2023
HomeSpettacoloAmici 22, non è stata noce moscata: tutte le prove che aprono...

Amici 22, non è stata noce moscata: tutte le prove che aprono un'altra clamorosa pista

Il mistero si infittisce e il popolo del web si è messo in moto per capire cosa è davvero successo la notte di Capodanno ad Amici 22. La teoria della noce moscata sembra essere qualcosa di totalmente inventato. Qualcosa non torna con quanto emerso ieri e le prime dichiarazioni dei protagonisti.

Una 'talpa', subito dopo le registrazioni della puntata di Amici 22 andata in onda ieri pomeriggio, ha diffuso la notizia. Con essa, il presunto motivo per cui sei allievi sarebbero stati isolati dal resto del gruppo. Non si è capito in che modo, ma Wax, Maddalena, Ndg, Valeria, Samu e Tommy Dali, pare abbiano assunto della noce moscata e i loro professori, hanno preso dei provvedimenti per questo.

La spezia, capace di causare degli effetti simili ad uno stupefacente, avrebbe causato reazioni poco gradevoli in alcuni di loro. La produzione allora, non è riuscita a far finta di nulla. Dopo le prime dichiarazioni dei familiari di alcuni di loro e da una tra gli eliminati, Valeria, il fatto che questa cosa potesse essere la reale motivazione del trambusto è pian piano scemata. Dopo la puntata di ieri, le parole dei presenti in studio ed ulteriori dichiarazioni giunte dall'esterno, siamo in grado di fornire un quadro totalmente diverso da quello prospettato fino ad oggi.

Amici 22: la noce moscata potrebbe essere la più grande delle montature

Nonostante mercoledì scorso siano state diffuse le anticipazioni della registrazione che abbiamo visto ieri, guardare la messa in onda della puntata è stato più che illuminante per i telespettatori. Sono emersi nuovi particolare che sembrano smontare sempre più la teoria della noce moscata. Di seguito vi mostriamo una serie di dichiarazioni rispettivamente pronunciate da Lorella Cuccarini, Arisa, Tommy Dali e Valeria.

"Questo non è il luogo adatto", sembra eliminare del tutto l'ipotesi 'stupefacenti'. Nessun luogo è infatti idoneo per fare una cosa del genere, né dentro né al di fuori della scuola. La cantante lucana inoltre, ha usato il termine 'splatter' per definire quello che si è visto nei video incriminati.

Oltre alla nuova ipotesi tatuaggi e al fatto che i ragazzi, senza competenze e condizioni igieniche favorevoli abbiano provato a farlo in casetta, spunta altro. Il non aver potuto 'immaginare i precedenti' e la parola 'splatter', potrebbero indicare un abuso eccessivo di alcolici che ha generato delle gravi conseguenze ai ragazzi. Qui si allaccia la dichiarazione del primo eliminato Tommy Dali: "Ne ero uscito quasi del tutto".

LEGGI ANCHE>>>Amici 22, Cricca da vittima diventa carnefice: il segreto che lui e la produzione 'nascondono'