venerdì, Gennaio 27, 2023
HomeCronaca e PoliticaLo usi tutti i giorni ma sai cosa vuol dire WC? Ecco...

Lo usi tutti i giorni ma sai cosa vuol dire WC? Ecco la risposta

Letteralmente ognuno di noi ha letto almeno una volta nella vita l'acronimo WC. Chiaramente ci stiamo riferendo al bagno, il gabinetto dei locali pubblici. Ma cosa vuol dire esattamente questa parola?

L'italiano, rispetto allo spagnolo, è una lingua molto più aperta ai prestiti. Sono moltissime le parole di uso comune che provengono dall'inglese e da altri idiomi europei. Smartphone, weekend, screenshot, chance... gli esempi potrebbero continuare a lungo. E, soprattutto quando ci riferiamo ai bagni di un locale pubblico, usiamo la formula WC. Si tratta di una parola brevissima, di sole due lettere, che è comoda ed 'economica' soprattutto per i cartelli che danno informazioni.

Fateci caso: spesso e volentieri, quando ci troviamo all'estero e non sappiamo come si dice 'bagno' nella lingua locale, diciamo "WC". In italiano la versione standard è "bagno" oppure "gabinetto". Chiaramente esistono anche altre forme, molto più volgari, per riferirsi a quel luogo dove ognuno di noi, tutti i giorni, si reca diverse volte. Eppure resta un dilemma: cosa vuol dire WC? Pensaci, te lo sei mai chiesto davvero quando lo hai utilizzato? Abbiamo la risposta per te.

Il significato di WC e la spiegazione

WC è una parola inglese, un acronimo che sta per Water Closet. "Water" vuol dire "acqua", mentre "closet" è una parola che si può tradurre in tanti modi: "Armadio", "ripostiglio" o "stanzino" sono le scelte più comuni quando si passa dall'inglese all'italiano. A questo punto ti starai chiedendo perché il "bagno" diventi "ripostiglio dell'acqua". Ebbene, nell'inglese colloquiale, per qualche motivo il "water closet", in passato, era usato per riferirsi al vaso del gabinetto, in italiano corretto "vaso sanitario".

Ecco perché, per abitudine, il "WC" è diventato il luogo dove si espletano i bisogni fisiologici. Sia perché è una stanza dove l'acqua è fondamentale, sia perché contiene sempre il vaso sanitario. Anche questo è un prestito inglese di comune utilizzo nella lingua italiana. D'altronde se una parola ci semplifica la vita, perché non usarla - anche se ha radici diverse dal latino o dal greco? Bene. Da oggi potete vantarvi con i vostri amici e le vostre amiche di conoscere l'etimologia della parola WC.

LEGGI ANCHE: Ristoranti e bar, l'accesso al bagno deve essere garantito a tutti? Ecco cosa dice la Legge